19 settembre 2019
Aggiornato 11:00
Stati Uniti

La «finanziaria» di Obama prevede pil a +3,1% nel 2011

Ma nel 2012 accelera a 4%. Disoccupati in calo al 5,9% entro il 2015

NEW YORK - L'economia Usa crescerà del 3,1 per cento quest'anno e del 4 per cento nel 2012. Il tasso di disoccupazione è previsto in calo all'8,6 per cento il prossimo anno (rispetto al 9 per cento rilevato lo scorso mese) per poi cadere al 5,9 per cento nel 2015. Queste le previsioni contenute nella finanziaria 2012 che la Casa Bianca ha presentato oggi.
«E' ora di cominciare a vivere secondo i nostri mezzi», ha detto il presidente Barack Obama presentando il bilancio, che propone il blocco per i prossimi 5 anni delle spese considerate non essenziali.