6 dicembre 2019
Aggiornato 22:00
Scuola

Codacons ai precari: class action contro il Ministero dell'Istruzioni

«Per immissione in ruolo insegnanti in graduatorie ad esaurimento»

ROMA - Una class action contro il ministero dell'Istruzione «per l'adozione degli atti amministrativi generali necessari ad ottenere la definitiva immissione in ruolo degli insegnanti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, e la conseguente conversione dei contratti di lavoro a tempo determinato». A proporla, gratuitamente, a tutti gli insegnanti precari, è il Codacons, dopo che numerosi tribunali in tutta Italia «hanno finalmente accolto i ricorsi dei docenti che da anni sono inseriti nelle graduatorie ad esaurimento senza essere immessi in ruolo, dichiarando illegittime le sequenze dei contratti a tempo determinato stipulati con il Ministero della pubblica istruzione e condannando il Ministero stesso a risarcire, nei limiti della prescrizione, il danno subito nella misura della differenza tra quanto effettivamente percepito e quanto avrebbero dovuto percepire se fossero stati da subito assunti con contratto a tempo indeterminato».

Il termine ultimo per poter impugnare i contratti a tempo determinato e ottenere l'immissione in ruolo e il risarcimento dei danni conseguenti mediante l'invio di una raccomandata finalizzata all'interruzione della prescrizione, è fissato dalla legge al 22 gennaio 2011. Tutte le informazioni e i modelli per partecipare all'azione del Codacons sono pubblicati sul sito www.codacons.it e stasera, a Striscia la notizia, il presidente dell'associazione dei consumatori, Carlo Rienzi, fornirà tutti i dettagli e illustrerà la procedura da seguire per aderire all'iniziativa.