14 giugno 2024
Aggiornato 07:30
Banche

Rampl: Ghizzoni soluzione ideale in pochissimo tempo

Il Presidente di Unicredit: «E' perfettamente adatto a guidare la banca». Il nuovo A.D.: «Confermo forte presenza in Italia e Ue»

MILANO - Con la scelta di Federico Ghizzoni i soci di Unicredit «sono riusciti a trovare in pochissimo tempo la soluzione ideale» per il nuovo amministratore delegato. Lo ha affermato il presidente Dieter Rampl in una conferenza stampa a Piazza Cordusio. Ghizzoni, ha sottolineato Rampl, «è perfettamente adatto a guidare Unicredit».
Nel futuro della nuova Unicredit guidata da Federico Ghizzoni non ci saranno grandi cambiamenti rispetto all'era dell'ex amministratore delegato Alessandro Profumo.«Non vedo cambiamenti - ha detto Rampl - dobbiamo attuare il progetto di Banca Unica, dobbiamo concentrarci sulla crescita del business. Non vedo grandi cambiamenti - ha aggiunto il presidente - vedremo in futuro cosa succederà».

GHIZZONI - «Confermiamo sin da ora la forte presenza nel mercato italiano, in cui possiamo crescere, ma anche una forte presenza sui mercati europei». È quanto ha detto il nuovo amministratore delegato di UniCredit, Federico Ghizzoni, durante la conferenza stampa congiunta con il presidente Dieter Rampl.
La partecipazione detenuta da Unicredit di Mediobanca «dovrebbe rimanere» strategica. La banca non ha intenzione di rientrare in Rcs Mediagroup dopo che Alessandro Profumo aveva deciso di uscire dall'azionariato.
«Nelle partecipazioni non vedo cambiamenti e non vedo perchè ci dovrebbero essere. Lo stesso discorso - ha puntualizzato rispondendo a una domanda - vale per Rcs».