18 giugno 2021
Aggiornato 17:00
Tariffe

In Italia su strada 80 % dei trasporti

E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento ai nuovi pedaggi in vigore dal primo luglio

ROMA - In un paese dove l'86 per cento dei trasporti avviene su gomma l'aumento dei pedaggi stradali pesa notevolmente sulla spesa alimentare con i costi della logistica che incidono per quasi un terzo nella frutta e verdura. E' quanto afferma la Coldiretti in riferimento ai nuovi pedaggi in vigore dal primo luglio. Con ogni pasto che percorre in media quasi 2mila chilometri prima di giungere sulle tavole l’aumento dei costi rischia di determinare un effetto valanga sulla spesa e c’è quindi una ragione in piu’ - sostiene la Coldiretti - per consumare prodotti locali e di stagione che non devono percorre lunghe distanze prima di arrivare sul banco di vendita.

CAMPAGNA AMICA - La Coldiretti sta promuovendo un progetto per una filiera agricola tutta italiana con l'obiettivo di tagliare le intermediazioni e arrivare ad offrire in tutte le città, attraverso la rete di Consorzi Agrari, cooperative, farmers market, agriturismi e imprese agricole, prodotti alimentari al cento per cento italiani firmati dagli agricoltori al giusto prezzo. Sono già quasi mille i mercati degli agricoltori di Campagna Amica, i cosiddetti farmers market, aperti in tutte le regioni italiane con un aumento del 360 per cento nell’ultimo anno che - conclude la Coldiretti - si aggiungono a 63.600 frantoi, cantine, malghe e cascine dove è possibile comperare direttamente, secondo il rapporto dell’Osservatorio sulla vendita diretta delle aziende agricole promosso da Coldiretti e Agri2000.