20 ottobre 2019
Aggiornato 08:00
La crisi del debito

Merkel: consolidare i bilanci pubblici

La Cancelliera tedesca, in vista del vertice del G20, critica la posizione di Obama su piani di rilancio

BERLINO - E' giunto il momento di pensare al consolidamento delle finanze pubbliche a non ai programmi di rilancio anti-crisi: lo ha affermato il Cancelliere tedesco Angela Merkel, in un discorso nel quale critica quanto invece annunciato dal presidente statunitense Barack Obama.

CONSOLIDARE I BILANCI - Al prossimo vertice del G20 in programma il 26 giugno a Toronto - «discuteremo per sapere quando uscire dalla fase congiunturale per passare a un consolidamento durevole dei bilanci, il che è, secondo i partecipanti europei e in particolare la Germania, necessario con urgenza», ha spiegato Merkel.
In una lettera inviata venerdì ai Capi di Stato e di governo del G20 Obama aveva ammonito a non ripete gli errori del passato, «quando i piani di rilancio sono stati ritirati troppo in fretta».
Merkel ha infine ribadito che i Paesi dell'Ue si impegneranno presso il G20 perché venga «sviluppata a livello mondiale una tassa sulle transazioni finanziarie», iniziativa che non mancherà secondo il Cancelliere di suscitare controversie.