26 gennaio 2020
Aggiornato 18:00
Trasporto aereo

«Sciopero» British Airways, il premier Brown invoca le trattative

«Il Governo britannico farà tutto il possibile per portare le parti a un tavolo»

LONDRA - Interviene il premier britannico in persona, Gordon Brown per cercare una strada negoziale che eviti il minaccioso maxi sciopero a ridosso di Natale-Capodanno tra il personale di volo di British Airways. Una agitazione che secondo i media del Regno metterà a rischio fino a un milione di passeggeri: 12 giorni di sciopero a partire dal 22 dicembre, per un vettore che secondo gli analisti in quel periodo effettua 650 collegamenti al giorno. «Non è pr nulla una buona notizia», ha avvertito Brown, dicendosi molto preoccupato da questo scenario.

E incontrando i giornalisti Gb a margine del vertice mondiale sul clima a Copenaghen, Brown ha incitato il management di Ba e i rappresentanti sindacali del personale di bordo a cercare una soluzione negoziale. Il governo, per parte sua «farà tutto quel che può per portare le parti a un tavolo - ha aggiunto il premier - faremo tutto ciò che possiamo per risolvere queste dispute».