5 dicembre 2019
Aggiornato 22:30
Le 10 proposte dal Governo, pacchetto da circa 8 mld

In Finanziaria spunta la tassa sui processi e la stretta sui falsi invalidi

Nel pacchetto del governo alla Finanziaria controlli straordinari sui requisiti sanitari e reddituali. 100 mila verifiche nel 2010

ROMA - Un pacchetto di 10 emendamenti per un valore di circa 8 miliardi di euro. Sono le proposte presentate dal governo alla Finanziaria alla Camera coperte per metà dalle risorse dello scudo fiscale e per l'altra metà da «spostamenti all'interno di capitoli di bilancio già esistenti». Secondo quanto riferiscono fonti di governo le risorse extra scudo che serviranno a finanziare misure come Roma Capitale, gli ammortizzatori sociali e l'ambiente «non sono soldi freschi, ma vengono presi da voci già esistenti, attraverso uno spostamento di poste di bilancio da un capitolo all'altro». Tuttavia, spunta un mini-aumento delle tasse sui processi: sale il cosiddetto «contributo unificato», cioè quel sistema di forfettizzazione in un unico importo di tutte le spese collegate ad una causa.

STRETTA SUI FALSI INVALIDI - Fra le proposte dell'esecutivo arrivano anche gli sgravi fiscali per le banche promessi dal ministro dell'Economia Giulio Tremonti in conseguenza dell'accordo sulla moratoria sui debiti delle Pmi; la soppressione delle comunità montane e del difensore civico comunale e scatta una stretta sui falsi invalidi con 100 verifiche straordinarie nel 2010.
L'attività di verifica sulle invalidità dovrebbe consentire allo Stato di recuperare 50 milioni di euro. Il documento del governo indica, infatti, questa partita tra gli oneri necessari per coprire il pacchetto welfare. In particolare una quota di 150 milioni di euro è compresa nel totale di 975 milioni che «costa» il pacchetto nel 2010. Per questi 150 milioni la copertura arriva dai commi 89 e 90: il primo prevede una riduzione di 100 milioni per il 2010 del Fondo sociale per l'occupazione e la formazione, il secondo è quello che, invece, dispone il piano aggiuntivo di verifiche sui beneficiari di invalidità civile.

ALTRI 4 MILIARDI - La Finanziaria, spiegano le fonti, che valeva già 4 miliardi così come approvata dal Consiglio dei ministri e dopo il passaggio al Senato si arricchisce di altri 4 miliardi che derivano dallo scudo fiscale, più altre risorse (quasi altri 4 miliardi) che però non hanno bisogno di copertura finanziaria in quanto già previste dalla manovra stessa. «Gli interventi disposti con emendamenti alla Finanziaria alla Camera traggono copertura dal cosiddetto scudo fiscale», ha spiegato il viceministro all'Economia Giuseppe Vegas.

SCUDO FISCALE - Nel pacchetto del governo c'è anche l'emendamento che ripartisce gli introiti dello scudo fiscale: si tratta di 3,7 miliardi che andranno alle missioni di pace, ai libri di testo scolastici, ai lavoratori socialmente utili della scuola, alle scuole paritarie, al fondo università e alla proroga del 5 per mille per il 2010. Per le varie destinazioni non sono indicate le cifre che saranno definite nel corso dell'esame in commissione.