28 gennaio 2020
Aggiornato 01:30
Economia. Consumi

Federconsumatori: «La situazione peggiora di giorno in giorno»

«Non si capisce dove si registrino segnali di ripresa»

ROMA - Aumenta la cassa integrazione, aumenta la disoccupazione e si contraggono fortemente le vendite a rate (come testimoniano i dati Assofin): a fronte di tale situazione non si capisce proprio dove si scorgano segnali di ripresa.

Noi, purtroppo, confermiamo che questi dati saranno ulteriormente aggravati, per via di mancati introiti da parte delle famiglie, e ipotizziamo, nel 2009, una caduta dei consumi dell’ordine del -2,5-3%.

«La crisi non si scongiura facendo pratica di ottimismo, bensì con interventi tesi ad aumentare i potere di acquisto delle famiglie a reddito fisso e diminuendo i prezzi, almeno del 20%» – sostiene Rosario Trefiletti, Presidente Federconsumatori. Solo dopo tali operazioni si potrà finalmente intravedere qualche segnale di ripresa!