16 ottobre 2019
Aggiornato 16:30
Sicurezza alimentare

Mediterraneo: accordo sorveglianza delle malattie animali

Lo hanno firmato il Sottosegretario Martini e il Direttore Generale dell’O.I.E

ROMA - Il Sottosegretario On.le Francesca Martini e il Direttore Generale dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità Animale (O.I.E.), dott. Bernard Vallat, firmano oggi a Parigi un accordo per la sorveglianza delle malattie animali e la sicurezza alimentare nei Paesi dell’Area mediterranea.

Con l’accordo nascerà a Tunisi una nuova sede dell’OIE con il compito di coordinare le iniziative che saranno intraprese nel corso dei 5 anni di validità dell’accordo.
In particolare, è prevista una serie di attività che hanno quale obiettivo la diagnosi precoce e la prevenzione delle malattie animali sulla sponda sud del Mediterraneo, con l’obiettivo fondamentale di proteggere il territorio italiano dall’introduzione di malattie esotiche provenienti dall’Africa.

I programmi di sorveglianza e di sicurezza alimentare nelle zone del Mediterraneo saranno attuati dal Ministero per il tramite dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell’Abruzzo e del Molise «G. Caporale», il quale avrà anche un proprio rappresentante presso la sede di Tunisi dell’O.I.E.