9 dicembre 2019
Aggiornato 13:30
Trasporto marittimo

«Per Tirrenia e Saremar nessun taglio»

Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, replica alla nota dell’Assessorato regionale ai Trasporti della Sardegna

«Oggi si è tenuto un primo incontro a livello tecnico sui servizi di trasporto marittimo che riguardano la Sardegna, ma non sono stati decisi né tagli ai collegamenti marittimi, né esuberi di personale». Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, replica alla nota dell’Assessorato regionale ai Trasporti della Sardegna in merito ai servizi marittimi effettuati da Tirrenia e Saremar.

«Nel corso della riunione – aggiunge il ministro – a cui evidentemente non ho partecipato, è stata affrontata la tematica sui costi inerenti i servizi garantiti da Tirrenia e Saremar, alla luce dei vincoli comunitari e di bilancio interno. Non sono stati decisi né tagli dei servizi né esuberi di personale come lascia intendere la nota dell’assessorato dei Trasporti della regione Sardegna, che peraltro ha utilizzato toni strumentali che si commentano da soli.

A questo incontro ne seguiranno altri, se occorre anche in sede politica, ma ogni decisione scaturirà dopo un serio e serrato confronto con la regione Sardegna, al pari di quanto avverrà con le altre regioni interessate ai servizi di Tirrenia e comunque - conclude Matteoli - finché sarò il ministro di riferimento di Tirrenia non ci saranno tagli né ai servizi né al personale».