23 gennaio 2022
Aggiornato 16:00
Prosegue la strategia di sviluppo del Gruppo in Europa dell’Est

Autogrill entra in Polonia in joint-venture con Impel

E apre punti di ristoro sulle principali autostrade del Paese

Varsavia – Autogrill S.p.A. (Milano: AGL IM) e Impel Group (Varsavia: IPL PW), principale fornitore di servizi in outsourcing in Polonia, hanno siglato un accordo per la costituzione di Autogrill Polska (51% Autogrill; 49% Impel), la NewCo attraverso cui gestiranno aree di ristoro lungo i maggiori assi autostradali della Polonia. A seguito dell’accordo con la petrolifera Shell, entro la fine del 2009 confluirà in Autogrill Polska la gestione di 4 aree di servizio sulla A4 (Mlynski Staw, Rzedziwojowice, Halemba, Wirek). Nel complesso, la NewCo prevede di gestire un totale di 11 aree entro il 2010 che, a regime, genereranno un fatturato cumulato atteso di circa 14 milioni di euro a partire dal 2011. L’offerta di ristorazione sarà caratterizzata da piatti della cucina internazionale proposti all’interno di formule di ristorazione snack-bar e self-service.

«Riteniamo strategico il nostro sviluppo in Polonia perchè questo Paese rappresenta la principale porta di transito e collegamento dell’Europa occidentale con i Paesi dell’Est – ha dichiarato Giorgio Minardi, Direttore Generale di Autogrill Europa. – La Polonia è uno dei Paesi economicamente più avanzati dell’Est Europa, con prospettive di forte sviluppo infrastrutturale nell’immediato futuro. E Impel è uno dei principali operatori del settore, fortemente radicato sul territorio e profondo conoscitore del mercato locale. Con questa joint-venture saremo in grado di soddisfare al meglio la domanda dei consumatori con un’offerta costruita sulle loro esigenze« – ha concluso. Autogrill è tra i primi operatori internazionali specializzati nella ristorazione autostradale a entrare nel mercato polacco, in un contesto caratterizzato prevalentemente dalla presenza di molti player locali. Attraverso questa operazione il Gruppo prosegue la strategia di sviluppo del business nei Paesi dell’Europa orientale, dov’è già presente dal 2005 in Slovenia e dal 2007 in Repubblica Ceca.

«Abbiamo deciso di cooperare con Autogrill per il know-how che il Gruppo ha acquisito negli anni. E questo nuovo investimento ci consentirà di sviluppare la nostra divisione catering all’interno di un contesto dinamico di mercato – ha dichiarato Grzegorz Dzik, CEO di Impel Group. – La ristorazione per i viaggiatori ha un forte potenziale di sviluppo, soprattutto in Polonia, dove nei prossimi anni prevediamo una rapida crescita delle reti autostradali e stradali. Inoltre, ci sono chiari segnali che mostrano un notevole incremento del numero di viaggiatori e una crescita economica costante in Polonia. La partnership con Autogrill è quindi in linea con la strategia di sviluppo del nostro Gruppo. Al momento Impel coopera con la petrolifera PKN Orlen nelle aree di servizio di Tulce, Osiecz e Falesie» – ha concluso.

Le aree di servizio sono situate lungo le autostrade A1, A2 e A4. I tre assi – il primo, parte del cosiddetto «Corridoio 1» che collega il Nord al Sud della Polonia; il secondo, parte del cosiddetto «Corridoio 2» che collega la Germania alla Bielorussia; e il terzo, parte del «Corridoio 4», che collega la Germania all’Ucraina – costituiscono la principale porta di transito e collegamento dei Paesi dell’Est con l’Europa occidentale. Il sistema viario autostradale polacco, nel 2007 pari a circa 750 km, raggiungerà entro il 2013 un’estensione di oltre 1.700 km di autostrade e di 1.800 km di superstrade, offrendo ulteriori opportunità di sviluppo dell’accordo. Alle strade e autostrade successivamente si aggiungeranno anche gli altri canali del viaggio, valutando prospettive d’ingresso in aeroporti, stazioni, centri commerciali e musei.