15 dicembre 2019
Aggiornato 01:30
Finanziaria 2009

Novità in materia di rinnovi contrattuali nel pubblico impiego dalla Finanziaria 2009

Trattamento economico accessorio dei dipendenti delle P.A., contrattazione integrativa, riorganizzazione e razionalizzazione delle spese di personale, indennità di vacanza contrattuale

La Legge n. 203 del 22 dicembre 2008 «Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (legge finanziaria 2009)», pubblicata sul S.O. n. 285/L alla Gazzetta Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2008, nell’art. 1, ai commi dal 27 al 35, ha previsto anche delle novità in materia di pubblico impiego, in particolare in materia di rinnovi contrattuali, trattamento economico accessorio dei dipendenti delle P.A., contrattazione integrativa delle amministrazioni che di seguito riportiamo:

Contrattazione collettiva nazionale
Per il biennio 2008-2009 gli oneri posti a carico del bilancio statale per la contrattazione collettiva nazionale, in aggiunta a quanto previsto dall'articolo 3, comma 143, della L. 24 dicembre 2007, n. 244, sono quantificati complessivamente in 1.560 milioni di euro a decorrere dall'anno 2009.

Personale delle Forze armate e dei Corpi di polizia
Per il biennio 2008-2009, le risorse per i miglioramenti economici del rimanente personale statale in regime di diritto pubblico, in aggiunta a quanto previsto dall'articolo 3, comma 144, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, sono determinate complessivamente in 680 milioni di euro a decorrere dall'anno 2009 con specifica destinazione, rispettivamente, di 586 milioni di euro per il personale delle Forze armate e dei Corpi di polizia.

Dipendenti da amministrazioni, istituzioni ed enti pubblici diversi dall'amministrazione statale
Per essi gli oneri derivanti dai rinnovi contrattuali per il biennio 2008-2009, in aggiunta a quanto previsto dall'articolo 3, comma 146, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, nonchè quelli derivanti dalla corresponsione dei miglioramenti economici al personale di cui all'articolo 3, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, sono posti a carico dei rispettivi bilanci.
In sede di deliberazione degli atti di indirizzo, i comitati di settore provvedono alla quantificazione delle relative risorse, attenendosi ai criteri ed ai parametri, anche metodologici, di determinazione degli oneri, previsti per il personale delle amministrazioni dello Stato..
A tal fine, i comitati di settore si avvalgono dei dati disponibili presso il Ministero dell'economia e delle finanze comunicati dalle rispettive amministrazioni in sede di rilevazione annuale dei dati concernenti il personale dipendente.

Trattamento economico accessorio dei dipendenti delle P.A.
Dal 2009 il trattamento economico accessorio dei dipendenti delle pubbliche amministrazioni è corrisposto in base alla qualità, produttività e capacità innovativa della prestazione lavorativa utilizzando anche le risorse finanziarie.

Riorganizzazione e di razionalizzazione delle spese di personale
La Presidenza del Consiglio dei ministri - Dipartimento della funzione pubblica e il Ministero dell'economia e delle finanze verificano periodicamente, con cadenza semestrale, il processo attuativo delle misure di riorganizzazione e di razionalizzazione delle spese di personale allo scopo di riscontrare l'effettività della realizzazione dei relativi risparmi di spesa.
Ove in sede di verifica venga riscontrato il conseguimento di economie aggiuntive rispetto a quelle già considerate ai fini del miglioramento dei saldi di finanza pubblica o comunque destinate a tale scopo in forza di una specifica prescrizione normativa, con decreto del Ministro per la pubblica amministrazione e l'innovazione, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, sono definiti i limiti percentuali e le modalità di destinazione delle predette risorse aggiuntive al finanziamento della contrattazione integrativa delle amministrazioni indicate nel comma 5, o interessate all'applicazione del comma 2, dell'articolo 67 del citato D.L. n. 112 del 2008.
Tale disposizione non si applica agli enti territoriali e agli enti, di competenza regionale o delle province autonome di Trento e di Bolzano, del Servizio sanitario nazionale.

Contrattazione integrativa delle amministrazioni
Nel quadro delle generali compatibilità economico-finanziarie, può essere, altresì, devoluta al finanziamento della contrattazione integrativa delle amministrazioni ivi indicate una quota parte delle risorse eventualmente derivanti dai risparmi aggiuntivi rispetto a quelli già considerati ai fini del miglioramento dei saldi di finanza pubblica o comunque destinati a tale scopo in forza di una specifica disposizione normativa, realizzati per effetto di processi amministrativi di razionalizzazione e di riduzione dei costi di funzionamento dell'amministrazione.

Indennità di vacanza contrattuale per l'anno 2008 e rinnovi contrattuali
Per i rinnovi contrattuali del biennio economico 2008-2009, in relazione alle risorse previste, con riferimento al solo anno 2009, ferma restando l'erogazione dell'indennità di vacanza contrattuale per l'anno 2008, per il personale delle amministrazioni, istituzioni ed enti pubblici diversi dalle amministrazioni statali, i relativi oneri sono posti a carico dei rispettivi bilanci.