24 aprile 2024
Aggiornato 17:00
Caos Alitalia

«Ulteriore dimostrazione di superficialità»

Lo dice Cesare Damiano vice ministro Lavoro nel governo ombra

«L'intricata vicenda di Alitalia dimostra come il governo abbia trattato con superficialità il problema. Il presidente del Consiglio si è soltanto preoccupato di sbandierare un concetto di «italianità» che appare ridicolo nell'economia globale e di affossare l'accordo con Air France.»

Lo dice Cesare Damiano vice ministro Lavoro nel governo ombra. «Insieme a lui molti ministri si sono distinti con ultimatum nel corso della trattativa iniziale. In realtà la trattativa, dopo mesi, continua di fronte ad un esecutivo indifferente sul rispetto dei patti. Al tempo stesso si riaffaccia l'intesa con Air France con una piccola differenza: i debiti Alitalia non li paga più la compagnia d'oltralpe ma il cittadino italiano.

Ci auguriamo che la saggezza dei sindacati confederali e della Cai concluda la trattativa per le assunzioni entro la fine dell'anno, nel pieno rispetto dei criteri dell'anzianità di servizio e dei carichi di famiglia, includendo anche i lavoratori precari nella selezione». «Va evitato che il conflitto si scarichi su gli utenti con un governo spettatore che si preoccupa soltanto di lanciare anatemi anziché intervenire come garante degli accordi».