1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
Contrasto all'evasione fiscale

«Positivo impegno Guardia di Finanza ma il Governo non abbassi la guardia»

Dichiarazione del Segretario Confederale della UIL Domenico Proietti

La UIL apprezza l’impegno della Guardia di Finanza nella lotta all’evasione fiscale. I risultati presentati oggi dal Comandante Generale Cosimo D’Arrigo, dimostrano che la battaglia è ancora da vincere ma che è possibile nel nostro paese ripristinare la legalità fiscale.

Per la UIL tale obiettivo deve accomunare tutto il paese in uno sforzo comune e senza indecisioni. Intercettare infatti ogni anno almeno un decimo degli 80 - 90 miliardi che la Guardia di Finanza giudica recuperabili dall’imponibile sottratto al fisco, permetterebbe di poter intervenire da subito riducendo le tasse sui redditi da lavoro dipendente e da pensione, favorendo una ripresa dei consumi interni che gioverebbe alla nostra economia.

Pensare invece ad una revisione degli studi di settore, in assenza di un taglio del carico fiscale per lavoratori dipendenti e pensionati, è per la UIL - oltre che sbagliato - anche profondamente iniquo.

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal