1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Nota del 19 dicembre 2008, n. 55

Agevolazioni per gli ultimi anni di utilizzo (2003 e 2004) dei contratti di formazione e lavoro

Il regime transitorio dei CFL nel settore privato. CFL ancora vigenti nella P.A.

Con la Nota del 19 dicembre 2008, n. 55 il Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali in risposta ad un interpello del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro sulla operatività del Decreto del Ministero del Lavoro del 14 gennaio 2003, che individua le aree geografiche nelle quali trova applicazione il beneficio contributivo di cui all’art. 8, comma 2, della L. n. 407/1990, e sugli anni oltre il 2002, in particolare per il 2003 e 2004 per godere di tali agevolazioni, ha chiarito che l’individuazione delle aree geografiche nelle quali viene consentito di fruire di una notevole agevolazione, recante una deroga rispetto all’ordinario regime contributivo applicabile ai contratti di formazione e lavoro deve essere riconosciuta solo per i periodi espressamente richiamati.

Infatti l’art. 8, comma 2, della L. n. 407 del 1990 ha previsto che per le imprese artigiane e per quelle operanti in aree territoriali a forte disoccupazione, i datori di lavoro che assumano personale con contratto di formazione e lavoro hanno diritto a versare la quota dei contributi previdenziali ed assistenziali in misura corrispondente a quella prevista per gli apprendisti.
Per individuare le circoscrizioni territoriali nelle quali si applica il suddetto beneficio, sono intervenuti appositi decreti di questo Ministero l’ultimo dei quali, emanato il 14/01/2003, reca la determinazione degli ambiti territoriali per l’anno 2002.
Tali decreti ministeriali sono stati emanati a seguito di un’attività di rilevazione dei dati statistici relativi al numero di iscritti alla prima classe del collocamento ed al rapporto fra questi e la popolazione in età da lavoro residente nel medesimo ambito territoriale. In particolare il D.M. 14/01/2003 ha evidenziato, quali ambiti territoriali interessati dall’applicazione del beneficio per il 2002, quelli ove il rapporto fra le suddette categorie sia risultato superiore alla media nazionale rilevata nell’anno precedente, pari al 18,4%.

Nessun decreto è intervenuto per gli anni 2003 e 2004, pur trattandosi di periodi in cui era ancora consentita la stipula di contratti di formazione e lavoro.
Il Ministero ha evidenziato che la tipologia del contratto di formazione a lavoro è stata parzialmente abolita dall’ordinamento giuridico, con l’eccezione dei rapporti di lavoro all’interno della Pubblica Amministrazione, ove esso continua ad operare.
Peraltro, con il D.Lgs. n. 251/2004, è stato introdotto un regime transitorio dei CFL nel settore privato, riconoscendosi la possibilità di stipulare tale tipologia contrattuale fino alla data del 31 ottobre 2004, purché i relativi progetti siano stati autorizzati entro il 23 ottobre 2003.

Allegato
Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali – Interpello 19 dicembre 2008, n. 55

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal