15 novembre 2019
Aggiornato 20:00
Manovra Governo

«Aspettiamo conferme ma sembra buon inizio»

Così il presidente nazionale della Confederazione Italiana Commercianti, Agostino Goldin, commenta le prime anticipazioni sul piano anti-crisi che il governo ha intenzione di mettere a punto e di rendere pubblico nei prossimi giorni

«La riduzione degli acconti fiscali potrebbe essere senza dubbio un intervento positivo per restituire qualche soldo in più in tasca agli italiani e per dare, seppur parzialmente, ossigeno alle imprese. Naturalmente si tratta di interventi tampone dati dalla crisi economica del momento: occorre mettere mano quanto prima ad una serie di interventi strutturali che consentano al nostro Paese di imboccare risolutamente la strada delle riforme».

Così il presidente nazionale della Confederazione Italiana Commercianti, Agostino Goldin, commenta le prime anticipazioni sul piano anti-crisi che il governo ha intenzione di mettere a punto e di rendere pubblico nei prossimi giorni. Per Goldin «servono interventi urgenti in materia fiscale volti alla semplificazione e razionalizzazione dell’intero sistema» e «iniziative per restituire potere d’acquisto alle famiglie. Senza rilancio dei consumi non potremo far ripartire l’economia».