1 giugno 2020
Aggiornato 10:30
Finanziaria e Mezzogiorno

«Situazione Sud delicata, intervenire subito»

Lamonica: «Finalmente da maggioranza voce critica su tagli risorse»

«Per il Mezzogiorno la situazione economica e sociale è molto delicata bisogna intervenire subito anche come strategia anticiclica». Così la segretaria confederale della Cgil, con delega ai temi del Mezzogiorno, Vera Lamonica, dopo i rilievi del relatore della Finanziaria, Gaspare Giudice, sul taglio di risorse per il Mezzogiorno.

«Finalmente anche dalla maggioranza una voce critica sulle politiche del governo relative al Mezzogiorno, ovvero sui tagli indiscriminati», dice la segretaria confederale della Cgil nel sostenere che: «Sono mesi, infatti, che denunciamo la gravità del taglio dei fondi per le infrastrutture, poi destinati al finanziamento del taglio dell’Ici, così come del taglio e dell’accentramento del Fondo aree sotto utilizzate».

«Mentre - continua Lamonica - autorevoli istituzioni, dall’Istat alla Banca d’Italia, disegnano un Mezzogiorno dove, in termini di Pil, la spaccatura tra Nord e Sud si amplia e dove la povertà cresce di pari passo all’occupazione». In una fase critica per l’economia, conclude, «dalle conseguenze ancora più gravi per il Mezzogiorno a causa di problemi strutturali di carattere economico e sociale, investire seriamente sul Sud in funzione anticlica può essere un’opportunità per l’intero paese».

Sostieni DiariodelWeb.it

Caro lettore, se apprezzi il nostro lavoro e se ci segui tutti i giorni, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal