19 novembre 2019
Aggiornato 06:00
Convegno organizzato dalla Confconsumatori

«La tutela del consumatore tra class action e strumenti alternativi di risoluzione delle controversie»

Venerdì 24 ottobre 2008, alle ore 15.30, presso la sala conferenze dell’Istituto Professionale Alberghiero, sita in Brindisi alla via Appia n. 356

«La tutela del consumatore tra class action e strumenti alternativi di risoluzione delle controversie» è il titolo del convegno organizzato per venerdì 24 ottobre 2008, alle ore 15.30, dalla Confconsumatori e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili presso la sala conferenze dell’Istituto Professionale Alberghiero, sita in Brindisi alla via Appia n. 356.

Il convegno sarà incentrato sull’azione collettiva risarcitoria, nota al pubblico con il termine anglosassone di  class action, strumento giuridico di estrema attualità in quanto entrerà in vigore nel mese di  gennaio 2009.

Tuttavia, la distanza dal modello statunitense appare notevole.

La materia è complessa e i dubbi di interpretazione sono ancora molto ampi.

Su tale nuovo strumento di tutela del consumatore molto si è scritto, soprattutto con riguardo alla singolarità ed alle lacune  del testo normativo, ai meccanismi di attivazione ed adesione all’azione collettiva risarcitoria ed alle ricadute sul sistema giuridico italiano, ingenerando, di conseguenza, timori ed aspettative sia da parte dei consumatori, diretti beneficiari della nuova normativa, sia delle imprese contro le quali il nuovo strumento potrà essere azionato.

«Abbiamo voluto organizzare questo importante convegno al fine di fornire un corretto inquadramento giuridico della materia, mettendone in evidenza le luci, le ombre e le difficoltà, non solo interpretative, ma anche e soprattutto applicative» - afferma l’avv. Emilio Graziuso, Presidente Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi - «Siamo convinti, infatti, che attraverso l’azione risarcitoria collettiva il consumatore avrà a disposizione uno strumento idoneo ed efficace per far valere i propri diritti».

«Inoltre» - conclude l’avv. Graziuso - «speriamo che la c.d. class action, così come avviene nei Paesi anglosassoni, possa costituire anche in Italia un efficace deterrente nei confronti delle imprese che adottano comportamenti, per così dire, poco virtuosi. Penso, ad esempio, a banche, assicurazioni, gestori telefonici».

Data l’importanza del convegno, la partecipazione allo stesso costituisce titolo per l’acquisizione di crediti formativi per gli avvocati ed i dottori commercialisti ed esperti contabili.

Parteciperanno in qualità di relatori:
- prof. GianPaolo Zeni - Presidente dell’Ordine dei Dottori  Commercialisti ed Esperti Contabili  di Brindisi;
- prof. avv. Giorgio Costantino - Ordinario di Diritto Processuale Civile presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università  Roma Tre
- dott. Valentino Lenoci - Magistrato  presso il Tribunale Civile di Bari
- avv. Giuseppe IngrossoPresidente Commissione Conciliazione Puglia – Basilicata – Molise Poste Italiane
- avv. Emilio Graziuso - Presidente Federazione Provinciale di Brindisi Confconsumatori

Per ulteriori informazioni Confconsumatori – Federazione Provinciale di Brindisi tel. 347 – 0628721; www.confconsumatoribrindisi.it