23 ottobre 2019
Aggiornato 22:30
Crisi mutui

«Da Berlusconi belle parole. Dove sono garanzie per consumatori?»

Ad affermarlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori

«Da Berlusconi sentiamo oggi, come sempre, una marea di belle parole. Peccato che dietro non ci sia niente di concreto». Ad affermarlo è Antonio Borghesi, responsabile dell’Economia e vice capogruppo alla Camera per l’Italia dei Valori.

«Dire che l’Italia è stata il primo tra i paesi europei a capire come intervenire– aggiunge Borghesi – è un azzardo, dal momento che, tutto ciò che il Governo ha saputo fare è emanare due decreti legge i quali forniscono denaro alle banche senza condizioni. Dove sono – ci domandiamo – le garanzie per i consumatori e dove quelle per i piccoli investitori. Noi di Italia dei Valori in sede di discussione parlamentare presenteremo emendamenti in tal senso, così come chiederemo quanto meno che le banche destinatarie degli aiuti provenienti dallo Stato aprano un fronte alla moralizzazione. Proporremo, dunque, una moratoria di cinque anni delle indennità di dirigenti e consiglieri di amministrazione delle banche, indennità che dovranno essere ridotte del 10 per cento e il divieto assoluto di ricorrere a misure di stock option».

«Il presidente del Consiglio, dunque – conclude Borghesi – si rimbocchi le maniche e si metta ad agire nell’interesse dei cittadini. Le parole non hanno mai sortito alcun effetto sull’andamento economico di un paese».