22 agosto 2019
Aggiornato 23:30
Nell’ambito del progetto “BioBenessere” Paesi Terzi messo a punto da Pro.B.E.R.

«Alce Nero & Mielizia» promuove i prodotti bio in Giappone

A Tokyo e Osaka in programma tre seminari (dedicati a miele, olio d’oliva e pomodoro biologici) rivolti a consumatori ed operatori del settore

TOKYO - Far conoscere ai consumatori ed agli operatori del settore le elevate caratteristiche organolettiche, le ottime proprietà nutrizionali e l’alto livello qualitativo del miele, dell’olio di oliva e del pomodoro biologici, prodotti garantiti dalla certificazione europea: è questo, in sintesi, l’obiettivo dei seminari sul miele e sulla dieta mediterranea in programma in questi giorni in Giappone, a Tokyo e Osaka, che vedono protagonista Alce Nero & Mielizia.

Leader nel settore biologico per la produzione di mieli, sughi e polpe di pomodoro, riso e socio di Pro.B.E.R., il Gruppo Alce Nero & Mielizia di Monterenzio (Bologna) è presente da 12 anni in Giappone, dove oggi commercializza più di 80 prodotti.

L’iniziativa in programma a Tokyo e Osaka, vero e proprio viaggio alla scoperta dei molteplici sapori, aromi e colori di queste straordinarie eccellenze produttive biologiche, rientra nelle attività previste dal progetto «BioBenessere» Paesi Terzi, messo a punto da Pro.B.E.R. (Associazione dei produttori biologici e biodinamici dell’Emilia Romagna) per valorizzare i prodotti agroalimentari bio in alcuni paesi extra europei, quali Stati Uniti, Russia e appunto Giappone.
Finanziato per il 50% dalla Comunità Europea, per il 20% dal Governo italiano attraverso Agea e per il restante 30% dalle imprese associate a Pro.B.E.R., il progetto ha durata triennale (2008/2010).

«Obiettivo prioritario di ‘BioBenessere’ – sottolinea il presidente di Pro.B.E.R., Paolo Carnemolla – è favorire la conoscenza dei requisiti qualitativi, salutistici e nutrizionali dei prodotti provenienti da agricoltura biologica e del sistema di certificazione comunitaria che li caratterizza, consolidando ed ampliando i consumi di queste produzioni in grado di rispondere alle esigenze dei consumatori moderni, che chiedono sempre più sicurezza, maggiori certezze ed affidabilità circa l’origine degli alimenti acquistati».