16 settembre 2019
Aggiornato 00:30
Crisi mercati finanziari

Fortis, Pittella: «Fare chiarezza subito»

L'intervento straordinario di parziale nazionalizzazione del gruppo bancario Fortis è un segnale preoccupante per l'intero sistema europeo

L'intervento straordinario di parziale nazionalizzazione del gruppo bancario Fortis è un segnale preoccupante per l'intero sistema europeo.
Che il «bubbone» della crisi dei subprime si fosse trasmesso all'Europa era cosa evidente ma più grave è che ad oggi ancora non si conoscano, o peggio non si rendano pubblici, i numeri precisi di questa crisi finanziaria.

Le stime del Fondo monetario internazionale divergono di molto da quelle trasmesse in ambito europeo.

È necessario che durante il prossimo vertice del Forum di stabilità finanziaria si faccia chiarezza anche su questo punto, perchè i cittadini hanno il diritto di conoscere il reale stato di salute dei loro istituti bancari di riferimento per fare le proprie scelte in maniera informata.

L'intervento di salvataggio di Fortis non rappresenta una «ricetta» per la crisi ma l'ennesima prova della necessità di accelerare nell'opera di riforma del sistema di vigilanza bancaria. Una promessa che la Presidenza francese dell'UE per ora disattende colpevolmente.