27 maggio 2024
Aggiornato 12:00
Giovani e lavoro

Costituita l'«Associazione Giovani Cisl» di Foggia

I componenti del Coordinamento territoriale di Foggia sono: Claudio Amorese, Francesco Cautillo, Valeria Scotellaro

Si è costituita presso l'Unione Sindacale Territoriale CISL di Foggia l«Associazione Giovani CISL». La segreteria provinciale, seguendo quanto delineato dalla Conferenza Organizzativa, dallo statuto nazionale e dall'ultimo Consiglio Generale della UST, ha provveduto a nominare il Coordinamento che organizzerà e gestirà l'Associazione a livello provinciale.

I componenti del Coordinamento territoriale di Foggia sono: Claudio Amorese, Francesco Cautillo, Valeria Scotellaro. La finalità dell'associazione è quella di organizzare, rappresentare e tutelare la realtà giovanile in tutte le sue forme. L'Associazione Giovani dovrà rappresentare, secondo la segreteria provinciale, «il vivaio del futuro gruppo dirigente della CISL». La questione giovanile - afferma Carla Costantino, componente della segreteria territoriale della CISL, con delega alle politiche giovanili - diventerà sempre più prioritaria per il nostro sindacato; le giovani generazioni devono acquisire centralità nelle politiche a tutti i livelli istituzionali. La CISL sente forte la responsabilità di sostenere seriamente la crescita dei giovani, ed in particolare delle donne che scontano maggiori difficoltà, soprattutto - evidenzia la Costantino - nella nostra provincia, tanto che l'ultima classifica del Sole24Ore la relega all'ultimo posto per tasso d'occupazione femminile».

Nei prossimi giorni, sarà convocata un'assemblea di aderenti e simpatizzanti per conoscere istanze e bisogni delle giovani generazioni in Capitanata e per designare le rappresentanze esterne territoriali, come richiesto dall'art. 17 dello statuto. L'adesione all'Associazione avviene direttamente con l'iscrizione da parte di giovani sino al trentaduesimo anno di età. La nascita dell'ASSOCIAZIONE GIOVANI rappresenta per la CISL «un'opportunità ed un'assunzione di responsabilità verso il futuro», rileva Carla Costantino. «Occorre più attenzione nella fase di transizione tra scuola e lavoro - aggiunge la dirigente sindacale - per avviare da subito con i giovani un dialogo ed accrescerne la presenza nella vita sociale e politica. In provincia di Foggia, abbiamo risorse giovanili straordinarie, ragazzi che sono impegnati nel lavoro, nel sociale, protagonisti nelle Università, che sono - conclude la responsabile CISL - pronti a dare il loro eccezionale contributo».