25 aprile 2024
Aggiornato 15:00
Zaia: «Prezzo calmierato per pane e pasta»

Caro vita: per pane e latte serve un prezzo concordato e non politico

Vigo: «Istituire Osservatori Regionali che possano confluire in un Tavolo Nazionale assieme a Mr.Prezzi»

«Prezzo concordato fra tutti gli attori delle varie filiere agroalimentari». Questa è la linea di Mario Vigo, Presidente di Confagricoltura Milano e Lodi contro il caro tavola per i beni di prima necessità quali pane e latte. «Occorre – specifica Vigo – che si dia luogo ad una serie di Osservatori Regionali - partecipati da produttori, trasformatori, grande distribuzione, commercianti e consumatori - che offrano alle Istituzioni la vera fotografia sull’andamento dei prezzi alla produzione ed al consumo. Da queste indicazioni territoriali, in Lombardia sarebbe assolutamente indispensabile, deve nascere poi il Tavolo di confronto auspicato a livello nazionale. Solo con una serie di Osservatori Regionali istituzionalizzati anche Mr.Prezzi . potrà avere la panoramica più opportuna e veritiera sul mercato dei prodotti agroalimentari».

Sulle polemiche degli ultimi giorni poi, Vigo è decisamente tranciante: «Abbiamo ormai capito che il gap, il buco nero nella differenza fra prezzi alla produzione e prezzi al dettaglio sta nella parte della distribuzione; ed è proprio verso questi interlocutori che occorre agire per riportare gli equilibri al punto giusto. Come agricoltori siamo sempre stati pronti a fare la nostra parte, ora è il momento che le decisioni di primaria importanza per le famiglie italiane siano prese con il coinvolgimento e la partecipazione attiva di tutti le componenti».