21 giugno 2024
Aggiornato 09:30
Luca Zaia commenta la stima preliminare del Pil del 2° trimestre diffusa oggi dall'Istat

PIL, Zaia: «Agricoltura base dello sviluppo economico»

«Un segnale positivo ma non bisogna abbassare la guardia»

«Le stime preliminari dell’Istat dicono che l’agricoltura è l'unico settore che fa registrare un andamento congiunturale positivo del Pil, in netta controtendenza rispetto agli altri settori. E’ un segnale qualitativo, una conferma per tutto il mondo agricolo ed agroalimentare. Ma non dobbiamo abbassare la guardia, questo è un segnale importante ma è solo un segnale. La strada per arrivare all’obiettivo, che è quello di mettere l’agricoltura al centro, è ancora lunga».

Così il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Luca Zaia commenta la stima preliminare del Pil del 2° trimestre diffusa oggi dall'Istat. «Una cosa è comunque certa – sottolinea Zaia - questi dati dimostrano che l’agricoltura italiana è fondamentale per la ripresa economica del Paese. E’ importante continuare a puntare sulla qualità. Stiamo lavorando per snellire la burocrazia, accorciare le filiere, ridurre i costi. L’obiettivo è quello di programmare nuove politiche di sviluppo capaci di far competere i nostri agricoltori e i nostri prodotti sui mercati nazionali ed internazionali. Oggi sappiamo che lavorando insieme, un rilancio progressivo del settore è possibile».