28 ottobre 2021
Aggiornato 22:30
«La Regione Lazio non lascerà soli i lavoratori e le lavoratrici della Cecchi Gori Cinema e Spettacolo»

Tibaldi: «Il 5 agosto un tavolo per i lavoratori della Cecchi Gori Cinema e Spettacolo»

Garantire il mantenimento dei livelli occupazionali

«La Regione Lazio non lascerà soli i lavoratori e le lavoratrici della Cecchi Gori Cinema e Spettacolo. Per questo motivo ci siamo resi disponibili a verificare la possibilità di applicare ammortizzatori sociali in deroga al fine di garantire il mantenimento dei livelli occupazionali nelle 11 sale cinematografiche della Capitale. Il prossimo 5 agosto convocheremo un tavolo specifico presso l’Assessorato regionale al Lavoro».

Così l’assessore al Lavoro, Pari Opportunità e Politiche Giovanili Alessandra Tibaldi commenta l’incontro che si è tenuto a Palazzo Valentini tra gli Assessori al Lavoro e alla Cultura di Regione, Provincia e Comune di Roma, le organizzazioni sindacali confederali di categoria ed i rappresentanti del gruppo Cecchi Gori Cinema e Spettacolo per esaminare le problematiche occupazionali connesse alle difficoltà dell’azienda.