28 ottobre 2021
Aggiornato 22:00
Politiche per il Mezzogiorno

Sud, Lamonica: «Governo continua operazione smantellamento»

«Nel milleproroghe paletti al credito di imposta»

«Anche con il decreto ‘milleproroghe’ continua l'operazione di smantellamento, da parte del governo, delle politiche del Mezzogiorno». La denuncia arriva dalla segretaria confederale della Cgil, con delega al Mezzogiorno, Vera Lamonica, in merito alla misura sul credito di imposta per chi investe al Sud, contenuta nel decreto che ha ottenuto ieri il via libera alla Camera.

«Sul credito di imposta per le imprese che investono nelle aree svantaggiate del meridione - dice la dirigente sindacale - si introducono dei paletti, dei criteri discrezionali tali da rendere non più automatico l’accesso ai finanziamenti».

«Si complica così una misura fondamentale per lo sviluppo del meridione - osserva ancora la sindacalista -, con il rischio grave e concreto di disincentivare nuovi interventi imprenditoriali al Sud». Dopo le critiche espresse al taglio dell’Ici finanziato con i soldi destinati alle opere infrastrutturali di Calabria e Sicilia e alla centralizzazione delle risorse per le aree deboli, conclude Lamonica: «Questa terza misura ci dimostra ancora di più come il Mezzogiorno non sia nell’agenda politica di questo governo: si girano le spalle al Sud proprio quando quest’ultimo vive uno dei momenti più bui della storia».