21 ottobre 2021
Aggiornato 23:00
Saccarifero: comunicato unitario sul tavolo bieticolo saccarifero presso il ministero

«Valuteremo a settembre gli impegni del Ministro Zaia sulle riconversioni degli ex zuccherifici»

Mattioli (FLAI): «L’incontro è stato interlocutorio»

Si è svolto questo pomeriggio presso il Ministero delle Politiche agricole il tavolo bieticolo-saccarifero con il fine di affrontare nel complesso la situazione che riguarda gli ex zuccherifici dismessi a seguito della riforma europea dell’Ocm.

«Ci siamo presentati al tavolo» – ha dichiarato il Segretario nazionale della Flai-Cgil Antonio Mattioli – «chiedendo al Governo di lavorare nei prossimi mesi per sostenere la produzione di barbabietola e per scongiurare l’ipotesi che dall’Ue partano altri incentivi a chi dismette le produzioni, che significherebbe altri tagli occupazionali».

«Abbiamo poi richiesto al Governo» – ha continuato Mattioli – «di sollecitare le istituzioni locali a dare operatività ad ogni singolo progetto di riconversione e di elaborare un piano energetico nazionale per fornire alla filiera agro-energetica un’opportunità di sviluppo in grado di far risalire al nostro paese quella classifica che ci vede fanalino di cosa per la produzione e l’utilizzo di energie alternative».

«In merito ai progetti di riconversione il Ministro Zaia si è limitato a sottolineare l’esigenza di avere una mappatura degli interventi da fare, alla quale seguiranno gli incontri di merito a livello nazionale e ministeriale» – ha aggiunto il Segretario nazionale della Flai – «mentre ha fatto sue le nostre indicazioni circa il confronto con la Commissione Europea».

«L’incontro è stato interlocutorio» – ha concluso Mattioli – «ed è per questo che ci riserveremo di valutare a settembre se questi impegni avranno avuto un seguito oppure no, pronti eventualmente a mobilitare il comparto a sostegno delle nostre ragioni».