16 ottobre 2021
Aggiornato 05:30
CCNL Imprese artigiane di edilizia

Firmato il rinnovo del CCNL per i dipendenti delle imprese artigiane di edilizia

L’accordo, che ha durata 1 luglio 2008 - 31 dicembre 2011, prevede aumenti medi mensili (riferiti al 3° livello – operaio specializzato ) di 188,5 euro a regime

Le Associazioni artigiane dell’edilizia (ANAEPA Confartigianato, Cna Costruzioni, Fiae Casartigiani, Claai) e i Sindacati di categoria (Feneal-UIL, Filca-CISL, Fillea-CGIL) hanno rinnovato oggi il contratto nazionale di lavoro delle imprese artigiane dell’edilizia.
L’intesa riguarda circa 250.000 imprese e 500.000 lavoratori dipendenti.

L’accordo, che ha durata 1 luglio 2008 - 31dicembre 2011, prevede aumenti medi mensili (riferiti al 3° livello – operaio specializzato ) di 188,5 euro a regime.
Gli incrementi salariali saranno erogati in quattro tranches con le retribuzioni di luglio 2008, gennaio 2009, gennaio 2010 e gennaio 2011.
Il rinnovo contrattuale è stato concluso senza la previsione di una tantum per i periodi di carenza contrattuale, per i quali erano gia stati erogati ai lavoratori delle somme a titolo di acconto sugli aumenti contrattuali.

Nel contratto viene disciplinato l’apprendistato professionalizzante, confermando il meccanismo della determinazione delle retribuzioni in percentuale crescente con l’anzianità di servizio. Il nuovo contratto prevede inoltre una maggiore possibilità per le imprese di utilizzare i contratti a part time
Soddisfazione per la firma dell’accordo viene espressa dal Presidente di Anaepa Confartigianato Arnaldo Redaelli che guidava la delegazione di Confartigianato al tavolo della trattativa.

Il Presidente di Anaepa Confartigianato definisce l’intesa «un buon risultato sia per i lavoratori sia per le imprese. Con l’accordo ci siamo impegnati ad allineare i salari all’aumento dell’inflazione».
Il Presidente Redaelli, inoltre, sottolinea positivamente «gli elementi di flessibilità previsti dal contratto e la valorizzazione del nuovo modello di apprendistato professionalizzante, istituto qualificante e peculiare dell’artigianato sia per la durata della formazione sia per le nuove prestazioni garantite all’apprendista».