16 ottobre 2021
Aggiornato 03:30
In Toscana la flessione dei flussi turistici a giugno è stata del 2,6%

Turismo, Confesercenti Toscana: «Prenotazioni agosto in calo del 2,5%»

Nel dettaglio, il settore balneare registra un calo del 2%, le aree della campagna rurale e delle città d'arte dovrebbero attestarsi al -2,2%, mentre per il termale la tendenza stimata e' del -2,8%

Nel dettaglio, il settore balneare registra un calo del 2%, le aree della campagna rurale e delle città d'arte dovrebbero attestarsi al -2,2%, mentre per il termale la tendenza stimata è del -2,8%.
Sempre in Toscana, nei primi cinque mesi dell'anno, si legge nella nota, la flessione dei flussi turistici è stata del 3%, a giugno è stata del 2,6%, mentre un certo recupero lo fa segnare luglio con un +1,5% ad oggi.

«Dalle analisi - spiega Massimo Biagioni, segretario regionale di Confesercenti e presidente del Centro studi turistici (Cst) di Firenze - registriamo una spiccata flessibilità nei comportamenti dei turisti, con decisioni spontanee e di breve termine, ma soprattutto un aumento dell'escursionismo da week end.
L'altro aspetto difficile è che non diminuisce solo la domanda italiana, ma a causa dell'instabilità del quadro internazionale diminuiscono anche gli arrivi dei turisti stranieri. In sostanza, è in declino il modello turistico basato sui grandi numeri».