22 aprile 2019
Aggiornato 00:30
Un atroce tranello sullo sfondo della strage

Monaco, alcune vittime forse attirate via Facebook

Il responsabile del massacro avrebbe attirato alcune delle vittime attraverso un account di Facebook in cui invitava ad approfittare degli sconti offerti da McDonald. Lo ha detto il ministro dell'Interno tedesco Thomas de Maiziere.

Nessun rapporto con l'Isis

Strage di Monaco, per la polizia si tratterebbe di un gesto di un folle

Era uno studente che non aveva alcun rapporto con l'Isis ma soffriva di depressione, secondo quanto riferito dalla polizia bavarese durante una conferenza stampa. Gli inquirenti tedeschi al lavoro sulla strage nel centro commerciale Olympia sembrano dunque propendere per l'ipotesi del gesto di un forsennato isolato.

Germania

Attentato Monaco, sparatoria al centro commerciale: 9 morti. L'autore è un 18enne tedesco iraniano

È un 18enne tedesco-iraniano, che da tempo vive a Monaco, il «killer solitario». La polizia di Monaco conferma che ad agire è stato un solo uomo. Lo stesso che, dopo avere ucciso nove persone e averne ferite 16 tra il McDonald's e il centro commerciale «Olympia» nel quartiere Moosach, di Monaco di Baviera, si è suicidato a circa un chilometro dal luogo.

Strage di Monaco di Baviera

Per i media tedeschi il killer è Ali Sonboly

La polizia sta esamindando un video in cui l'autore della strage avrebbe parlato di abusi subiti a scuola, atti di bullismo, proprio durante l'azione letale terminata con almeno 9 morti e il suo suicidio.