27 ottobre 2020
Aggiornato 18:30
Internet & Diritti

Dopo il caso Megaupload chiude il sito BTJunkie

Creato nel 2005, BTJunkie era uno dei principali motori di ricerca per file torrent, consentendo di condividere ogni specie di archivio, legale o meno, grazie a una rete decentrata

Dopo la chiusura di Megaupload

Anonymous attacca i siti del governo brasiliano

Colpito anche il sito della cantante Paula Fernandes. Anonymous ha già colpito i siti dell'Fbi, del Dipartimento di Giustizia Usa, dell'Associazione dei discografici americani (RIAA), della Universal Music e quello della Presidenza francese

Gli amministratori rischiano 50 anni di carcere

Il Governo americano chiude il sito di file-sharing Megaupload

Secondo il dipartimento della Giustizia Schmitz e altri sei collaboratori sono «responsabili di pirateria informatica massiccia su scala globale». Anonymous rivendica gli attacchi dopo la chiusura di Megaupload.com