1 ottobre 2020
Aggiornato 20:30
Marketing

Come si produce il packaging di una caramella

Il packaging delle caramelle permette di differenziare questi prodotti sul mercato ed è un elemento fondamentale per la loro vendita

Packaging caramelle
Packaging caramelle Pixabay

La caramella è uno dei prodotti alimentari più diffusi sul mercato e rappresenta il prodotto dolciario più amato dai bambini e dai grandi. Esistono sul mercato una vasta gamma di caramelle, con gusti e forme diverse, realizzate da laboratori artigianali o da grandi aziende. Ogni anno sono immesse nel mercato nuove caramelle a seconda delle stagioni e dei trend ma, questi prodotti si differenziano grazie al packaging che è un elemento fondamentale per la loro vendita.

Un prodotto che vanta di una vasta diversificazione è riconoscibile grazie al packaging su misura e dai materiali di confezionamento, come descritto anche in questo sito https://www.celvil.it/info-utilities/sacchetti-trasparenti-caramelle/

Le caramelle sono prodotti da consumare singolarmente, ciò significa che anche il packaging deve essere effettuato in singole unità. Come tutti i packaging alimentari, anche in questo caso la confezione deve svolgere una funzione protettiva e non deve compromettere la conservazione della caramella per un certo periodo.

L’importanza dei materiali di qualità per il packaging

Il packaging di un alimento deve rispettare alti standard qualitativi e viene realizzato secondo una procedura complessa. Anche nel caso delle caramelle è necessario produrre una confezione che rispetta le normative di riferimento in Italia e in Europa:

  • La confezione non deve compromettere le qualità, la fragranza e la conservazione della caramella;
  • La confezione non deve contenere additivi chimici e/o altre tipologie di agenti che possono compromettere la caratteristiche della caramella e la salute del consumatore;

Molte aziende realizzano il packaging con film plastici, utilizzando il wrapping come tipologia di imballaggio della caramella e la confezione si chiude attraverso un «fiocco».
I film plastici utilizzati per il packaging sono di due tipologie: twist e laminati. Si differenziano nella versione trasparente, metallizzata o con una colorazione bianca.

Come realizzare il packaging delle caramelle

La realizzazione del packaging delle caramelle si effettua attraverso diverse fasi e la prima riguarda la progettazione: bisogna progettare una confezione che è in grado di proteggere la caramella da agenti esterni e interni che possono essere polvere, umidità o sbalzi di temperatura.

Le confezioni delle caramelle devono essere anche molto pratici e semplici da utilizzare perché, come ricordiamo, sono gli alimenti più amati dai bambini. Questi ultimi sono il target di riferimento da tenere in mente anche durante la scelta dei colori del packaging.

Il packaging delle caramelle viene suddiviso in due tipologie: il packaging primario, riferito alla confezione di una singola caramella e il packaging secondario che fa riferimento alla busta in cui vengono inserite tutte le caramelle.

Le aziende utilizzano come strumento di marketing, la busta (packaging secondario), che contiene tutte le caramelle confezionate al suo interno e su di essa si concentra le immagini, il logo e i colori da utilizzare per attirare l’occhio del consumatore. Le buste delle caramelle sono, solitamente, confezioni di piccola - media grandezza, dunque è importante personalizzare al meglio tutto lo spazio disponibile sulla busta.

Il packaging secondario deve contenere anche tutte le informazioni sulle caramelle, come stabilito dalle normative vigenti in Italia, garantendo ai consumatori la massima trasparenza da parte dell’azienda produttrice di caramelle.