19 gennaio 2020
Aggiornato 19:30
Società

Anima gemella, sono pochi quelli che dicono di averla trovata o sposata. E allora aspettano

Solo un quarto delle persone può affermare di aver trovato il partner dei propri sogni o la cosiddetta anima gemella. Per molti dunque il rapporto di coppia è una delusione

Amore e anima gemella, sono pochi quelli che dicono di averla trovata
Amore e anima gemella, sono pochi quelli che dicono di averla trovata Shutterstock

REGNO UNITO – Un’indagine sulle coppie sposate o conviventi ha messo in luce un quadro poco idilliaco dei rapporti a due: soltanto il 23% delle persone afferma di aver trovato o sposato la persona della propria vita – o l’anima gemella. Tutti gli altri, il 77%, pare si debbano accontentare di quello che hanno oppure sono in attesa di trovare ‘di meglio’.

Se il destino vuole
Stando a quanto emerso dall’indagine condotta per conto di Fridhem Publishing, e pubblicata per celebrare la pubblicazione questa settimana del nuovo romanzo dell’autrice anglo-svedese Hèlene Fermont ’’Because of you’’, il destino è stato clemente soltanto con poche persone. Queste fortunate sono quelle che affermano di essere felici nel loro rapporto di coppia o matrimonio perché hanno trovato il partner che desideravano. Così non è tuttavia stato per la maggioranza, la quale dichiara di essere ancora in attesa di trovare l’anima gemella, nonostante siano impegnate – ma questo non le scoraggia dal ritenere che, prima o poi, troveranno il grande amore e allora addio al partner attuale.

Non mi sposo perché…
Un quinto degli intervistati ha anche confessato di aver mandato a monte le nozze perché aveva paura che se si fossero sposati avrebbero perso l’occasione di incontrare e sposare la vera anima gemella. Solo che così in molte si sono ritrovate zitelle a vita. Tra le coppie sposate, ben l’80% ha ammesso di essere disposta a lasciare da un giorno all’altro l’attuale coniuge se avesse incontrato l’uomo o la donna dei propri sogni. La scrittrice Fermont, a commento dell’indagine ha dichiarato che questi risultati suggeriscono l’esistenza di un romanticismo mai sopito. E che diverse persone sono disposte a passare una vita di solitudine piuttosto che sposare la persona che non ritengono essere ‘quella giusta’ e vivere il momento.

Rapporti a rischio
La scrittrice ritiene anche che molti di questi rapporti di coppia o matrimoni siano a rischio, perché sono tanti i partner che ritengono di avere accanto la persona sbagliata. Per cui sono a un passo dal rompere il legame qualora ritenessero di averla trovata. L’indagine ha in oltre mostrato che molte persone sono disposte ad aspettare anche più di due anni prima di decidersi a sposarsi, perché nel frattempo potrebbero incontrare la persona giusta – e sono convinte che questo potrebbe accadere in un momento qualsiasi della propria vita.

L’anima gemella
In base alle risposte degli intervistati, il profilo dell’anima gemella è quello che la vuole gentile, premurosa, ama in modo incondizionato, condivide gli stessi interessi e hobby, ha la stessa visione della vita e un buon senso dell’umorismo – in pratica una vera chimera. La Fermont ha ricordato che è importante godersi la vita e il momento presente. Se poi l’anima gemella dovesse davvero arrivare, allora si vedrà sul momento. Ma l’importante è non perdersi la possibilità di vivere qui e ora.