21 aprile 2024
Aggiornato 22:30
Sessualità

I motivi per cui una donna simula un orgasmo

Gli esperti hanno scoperto il perché una donna simula un orgasmo a letto. I motivi sono diversi a seconda della situazione e del partner

TORONTO – A quanto pare sono diversi i motivi per cui una donna finge un orgasmo a letto. E a metterci al corrente del perché è uno studio dei ricercatori canadesi dell’Università Ryerson di Toronto guidati dalla dott.ssa Emily Thomas.

A seconda delle situazioni
I risultati dello studio sono stati presentati alla Conferenza annuale della British Psychological Society’s Psychology of Women a Windsor, e mostrano come le donne fingano di avere un orgasmo per motivi diversi, a seconda delle situazioni. Per esempio, è il caso di una donna che vive il rapporto sessuale come un fastidio, un’esperienza spiacevole, di cui liberarsi il più presto possibile. Altro caso è invece quello in cui fingere l’orgasmo è un modo per aumentare l’eccitazione e, magari, arrivarci davvero. «Mentre alcune donne hanno detto di fingere l’orgasmo in modo positivo: per esempio, come una piacevole esperienza che intensificato la propria eccitazione – spiega la dott.ssa Thomas – molte hanno affermato di aver finto di provare piacere nel contesto di esperienze sessuali indesiderati e spiacevoli. Di fronte a questi dati – prosegue la ricercatrice – siamo rimasti colpiti dal grado in cui le donne stavano collegando la pratica del fingere l’orgasmo alle esperienze di sesso indesiderato».

Lo studio
Per questo piccolo studio i ricercatori canadesi hanno coinvolto 15 donne di età compresa tra i 19 e i 28 anni. Le partecipanti dovevano essere state sessualmente attive per almeno un anno. Una volta selezionate, le donne sono state intervistate e invitate a parlare delle proprie esperienze circa il fingere il piacere sessuale. Nonostante siano state reclutate per parlare di sesso consensuale, tutte le donne hanno raccontato di aver esplicitamente vissuto un’esperienza sessuale problematica.

Comprendere
Gli scienziati hanno così inteso comprendere il perché una donna arrivi a fingere di provare piacere quando non è così. Per questo motivo si sono analizzati i problemi sessuali di cui potevano essere interessate e che le portavano a ingigantire le risposte all’atto sessuale, fingendo. I ricercatori sottolineano che le partecipanti allo studio non hanno utilizzato termini come stupro o coercizione per indicare le proprie esperienze sessuali – nonostante le loro descrizioni di eventi che potrebbero essere classificati come tali. Invece, le donne hanno descritto in modo indiretto le loro esperienze di sesso indesiderato. Per esempio, le donne hanno utilizzato il termine ‘cattivo’ per descrivere il sesso che era sia indesiderato che spiacevoli. In sostanza, nella maggioranza dei casi, fingere l’orgasmo è un mezzo per porre fine a un rapporto sessuale ritenuto fonte di disagio, preoccupazione o spiacevolezza.