Serie TV

«Cruel Intentions» diventerà serie TV

Il film cult degli anni'90 sarebbe pronto per diventare una serie TV di successo. Nel 1999 lanciò Reese Witherspoon e diversi attori del cast hanno avuto un successo stellare

LOS ANGELES - Nel futuro di «Cruel Intentions», pellicola del ’99 interpretata anche da Ryan Philippe, ai tempi fidanzato e, successivamente e fino al 2006, marito della Witherspoon, e da Sarah Michelle Gellar, c'è una serie tv di prossima realizzazione. Del progetto si starebbe occupando il network statunitense NBC, che si sarebbe già dato da fare per poter disporre di una sceneggiatura all'altezza della situazione. A stenderla dovrebbero essere lo stesso Kumble, il produttore Neal H. Moritz e il duo composto da Lindsey Rosin e Jordan Ross, autori di una parodia non autorizzata dedicata proprio a «Cruel Intentions».

La nuova «Cruel Intentions»
Ambientato a San Francisco, il telefilm si dovrebbe incentrare sulle peripezie di Bash Casey, figlio di Sebastian Valmont e Annette Hargrove, i protagonisti del film del 21999 cui prestavano il volto rispettivamente Philippe e la Witherspoon, giunto dal Kansas a seguito della lettura dei diari del padre e alla ricerca della sua eredità. Nessun remake in vista, insomma.

La storia
Premiato dal pubblico e stroncato dalla maggior parte dei critici, «Cruel Intentions» narrava, con audacia e sfrontatezza in termini di licenze erotiche - nella memoria collettiva resta ancora il bacio saffico tra la Gellar e l’attrice Selma Blair -, la vita libertina del giovane Valmont, ricco e annoiato playboy di Manhattan portato sulla strada della redenzione dalla brava e innocente Annette, per il cui amore, alla fine della pellicola, trovava anche la morte e un parziale riscatto.