28 settembre 2020
Aggiornato 09:30
Album musicali

U2: «12 brani per un maturo ritorno al passato»

Queste le parole di Adam Clayton sulla prossima uscita del nuovo album degli U2: «Speriamo di finirlo presto, molto presto. Sarà nei negozi... all'inizio del prossimo anno»

LONDRA - Il bassista degli U2 Adam Clayton parla del nuovo album: «Ci stiamo ancora lavorando. Speriamo di finirlo presto, molto presto. Sarà nei negozi... all'inizio del prossimo anno. Abbiamo un mucchio di canzoni davvero eccitanti. Non è ancora finito, quindi è difficile dire che direzione abbia preso il disco. In ogni caso sarà una specie di ritorno a quelli che erano i vecchi U2, ma con la maturità che il gruppo ha accumulato negli ultimi dieci anni. E' una sorta di combinazione tra le due cose, un ibrido molto interessante».
Sull'avanzamento dei lavori, il bassista ha lasciato pochi dubbi: «In questi giorni siamo in studio. Il programma è quello di finire le dodici canzoni che stiamo lavorando entro la fine di novembre e poi goderci il Natale in pace».

AVVISTATI A NEW YORK - Altri dettagli, al momento, non sono trapelati, quindi non rimane che registrare le ultime mosse fatte dal quartetto negli ultimi mesi: lo scorso mese di giugno Bono e i compagni furono avvistati a New York agli Electric Lady Studios, leggendarie sale di ripresa volute Jimi Hendrix. Tra le personalità di spicco passate a trovare il gruppo in studio è stato individuato anche il frontman dei Coldplay Chris Martin.
Quando riferito da Clayton, in effetti, pare riconfermare per sommi capi l'indiscrezione uscita solo pochi giorni fa: «Il disco uscirà nella primavera dell'anno prossimo», affermò il giornalista, «E' praticamente terminato: rimane da completare solo il lavoro sull'artwork, sul video e su quello che c'è intorno».