12 aprile 2021
Aggiornato 20:30
Diario musicale

Lady Gaga, online il nuovo video. Forse presenterà gli MTV VMA

Jeff Bridges: «La musica è parte della mia vita». Tom Waits, in arrivo il nuovo album. Enzo Jannacci: «L'Italia sarà salvata dalla poesia»

MILANO - E' stato pubblicato online il nuovo video di Lady Gaga, You and I, il quarto estratto dall'album Born this way. La clip, girata in una non meglio specificata località del Nebraska, è stata diffusa online con due giorni di anticipo rispetto alla messa in onda da parte delle emittenti tradizionali. La popstar vi appare sotto molte vesti: da sirena, a macho anni 50 battezzato Jo Calderone, fino a una versione acqua e sapone nella quale la popstar si presenta in sottoveste e senza trucco. «L'idea di base è che stare lontani dalla persona che si ama sia una tortura - ha dichiarato Lady Gaga a proposito della canzone -. Sapevo di voler girare una parte dove correvo per migliaia di chilometri per tornare dal mio amante».

Lady Gaga presenterà MTV VMA? - Jo Calderone, alias Lady Gaga, alias Stefani Germanotta, sarebbe la presentatrice, almeno stando ai rumors di questi giorni, degli MTV Video Music Awards. Il gossip sarebbe stato messo online dal re del gossip Perez Hilton in un twett particolarmente gustoso.
Il noto blogger avrebbe infatti, chiesto su Twitter all’attrice se sarà il suo alter ego, Jo Calderone, a presentare il noto evento musicale di MTV atteso al Nokia Theatre di Los Angeles il prossimo 28 agosto.

Tom Waits, in arrivo il nuovo album - Sarà svelato il 23 agosto il mistero sulla data di uscita del novo album di Tom Waits. «Ci sono state voci e indiscrezioni. Nuova musica di Tom Waits, dite voi? Venite su tomwaits.com il prossimo 23 agosto e Mr.Waits in persona vi chiarirà per bene la situazione». Questo è il messaggio apparso sulla pagina web del cantante. A rovinare la sorpresa, però, ci ha pensato il portale Amazon che ha reso disponibile il pre-ordine del nuovo singolo, della durata di 3 minuti e 10 secondi, del musicista intitolato Bad as me in uscita proprio il 23 agosto.
Sul suo sito personale Tom Waits ha pubblicato qualche verso che potrebbe appartenere proprio al nuovo singolo: No good you say? Well that's good enough for me / You're the same kind of bad as me. L'ultimo album di inediti dell'Orco di Pomona risaliva al 2004 ed era intitolato Real gone.

Jeff Bridges: «La musica è parte della mia vita» - «La musica ha sempre fatto parte della mia vita, ho suonato da quando ero piccolo, 13 o 14 anni se non ricordo male, è un vizio al quale non ho mai detto no». Parola di Jeff Bridges che, dopo avere vestito i panni del cantante country nel film Crazy Heart, torna a cantare. E' di ieri infatti l'uscita di un album, intitolato con il suo nome. «Per realizzare questo disco mi sono preso un anno libero, senza film a cui lavorare», racconta in un'intervista a «La Repubblica».
«Ho sempre scritto canzoni, non tanto per costruire una carriera come musicista ma per una sorta di necessità personale, un modo di esprimere alcune emozioni, sentimenti - aggiunge Bridges - e finalmente, questa volta, sono riuscito a mettermi all'opera in maniera più completa, più seria».
Ci sarà sempre il cinema, comunque, nel futuro dell'attore: «Mi piace suonare dal vivo, due sere fa abbiamo suonato davanti a 4mila persone ed è stato entusiasmante. Faremo qualche altra data, dei piccoli show in California, a Washington, ma non molte cose, perché ho un altro film in programma, The seventh son, diretto da Sergey Bodrov. Se dovesse andare bene mi piacerebbe continuare a fare dischi, magari uno ogni due anni, ma non so dire che futuro avrò come musicista, non faccio previsioni».

Enzo Jannacci: «L'Italia sarà salvata dalla poesia» - «Sento che l'Italia, nonostante l'errore degli egoismi più cinici che ci tormentano da tempo, può contare su una risorsa meravigliosa: la poesia». A sostenerlo è Enzo Jannacci, in un'intervista a l'Unità. Il cantautore milanese rivendica poi di aver creato, nelle sue canzoni, quei «personaggi pieni di poesia, i poveri diavoli d'Italia che sono la parte migliore di questo Paese. Sono loro che lo salvano ogni volta che serve, loro che sono stati repressi, massacrati, esclusi».
La fiducia di Jannacci nelle persone non finisce qui: «In Italia c'è una quantità enorme di gente che guarda all'altra gente con amore, con interesse, con disponibilità e tutte queste persone non contano nulla - insiste -. Non hanno visibilità perché la loro nullità, rispetto al successo, al denaro e al potere è considerata indecente. Questa indecenza è invece la più grande cassaforte d'Italia, una ricchezza che non va in Borsa e che tocca la religiosità di questo Paese».
Il cantautore conclude con una punta di speranza: «Impoveriti, schiacciati nei bisogni primari, si allargherà a vista d'occhio la macchia dei senza potere, degli Scarp del tennis. Il paese sarà più povero ma sentirà di più, si commuoverà profondamente e, forse, ne nascerà una nuova civiltà. Qui in Italia, si».