1 marzo 2024
Aggiornato 04:30
Omaggio alla cantante 27enne

Fiori e messaggi davanti alla casa di Amy Winehouse

Oggi l'autopsia. La cantante sarebbe morta per overdose, ma la Polizia non conferma

LONDRA - Fiori, bigliettini, fotografie, messaggi: così i fan di Amy Winehouse hanno reso omaggio alla cantante 27enne, trovata morta sabato nella sua casa di Londra. Molti dei suoi sostenitori si recano anche in visita al suo pub preferito, il Camden's Hawley Arms.
Solo l'autopsia, prevista per oggi, potrà chiarire le cause del decesso della cantante britannica. La stampa britannica ha riferito di una presunta overdose di droga, ma la polizia londinese ha fatto sapere di non poter confermare ancora alcuna versione, definendo «inappropriate» le congetture rilanciate dalla stampa.

«So della notizia di una presunta overdose di droga - ha detto sabato un portavoce della polizia di Londra, citato dal Mail on Sunday - ma vorrei sottolineare che non c'è stata ancora alcuna autopsia ed è inappropriato fare congetture sulla causa della morte».
Il corpo senza vita della cantante, 27 anni, è stato trasferito alla camera mortuaria, accolta dalla madre Janis. La donna ha confessato che sapeva che la morte della figlia sarebbe stata «solo questione di tempo», anche quando l'ha vista l'ultima volta, 24 ore prima del decesso. Quando madre e figlia si sono salutate sull'uscio di casa, Amy le ha detto: «'Ti voglio bene, mamma». «Ci sono parole di Amy che custodirò gelosamente e che ricorderò sempre», ha detto la donna.

La cantante aveva completato di recente il suo terzo album, ma la sua uscita era stata rinviata per consentirle di curarsi.