26 novembre 2022
Aggiornato 23:30
Elezioni 2022

Il centrodestra dilaga in Piemonte, Torino unica eccezione

In Piemonte vince il centrodestra assestandosi sopra il 53% mentre il centrosinistra si ferma al 24,7%. Azione-Italia Viva-Calenda è all'8,65%, mentre il Movimento Cinquestelle è all'8%.

Giorgia Meloni durante un comizio a Torino
Giorgia Meloni durante un comizio a Torino Foto: Agenzia Fotogramma

TORINO - In Piemonte vince il centrodestra assestandosi sopra il 53% mentre il centrosinistra si ferma al 24,7%. Azione-Italia Viva-Calenda è all'8,65%, mentre il Movimento Cinquestelle è all'8%. Il partito di Giorgia Meloni traina tutta la coalizione con la Lega che tocca il 10,9%, mentre Forza Italia il 9%.

Il centrodestra si impone quasi dappertutto e si prende 13 collegi, tranne che a Torino dove il Pd resta il primo partito e conquista il seggio al Senato con Andrea Giorgis e quello della camera con il radicale Riccardo Magi, che batte l'attuale assessore regionale Elena Chiorino. Il collegio della provincia di Torino al Senato va alla consigliera comunale Paola Ambrogio di Fratelli d'Italia che batte con il 43% dei consensi, Elena Apollonio (Demos, lista di centrosinistra). Il collegio di Cuneo va a Giorgio Bergesio (Lega), ad Asti-Alessandria vince Paolo Zangrillo il coordinatore di Forza Italia, quello di Novara va a Gaetano Nastri (FdI).

Per quanto riguarda la Camera, stesso schema: il centrodestra batte 9 a 1 il centrosinistra. L'uninominale di Collegno va a Elena Maccanti (Lega) quello di Chieri-Canavese va al leghista Alessandro Giglio Vigna, mentre a Moncalieri vince Roberto Pella (FI). A Cuneo il seggio è conquistato da Monica Ciaburro di Fdi. Asti vede Marcello Coppo (FdI), Alessandria va a Riccardo Molinari, segretario regionale della Lega e capogruppo alla Camera uscente, Biella va ad Andrea Delmastro (FdI) e Novara ad Alberto Gusmeroli.