9 agosto 2022
Aggiornato 06:00
550mila camere vendute

Da gennaio in aumento dell'11,8% i ricavi degli hotel

l Barometro della performance alberghiera, realizzato da Camera di commercio insieme a Turismo Torino e alle associazioni di categoria che hanno analizzato i dati di 3.700 camere, pari al 55% della capacità del comparto alberghiero del capoluogo piemontese, testimoniano l'incremento del turismo nel capoluogo

TORINO - Boccata di ossigeno per gli albergatori torinesi che si apprestano ad archiviare un 2015 quasi da record. Nei primi otto mesi dell'anno, le camere vendute sono state oltre 550 mila, il 6,7% in più rispetto all'analogo periodo dello scorso anno, ad una tariffa media di 85 euro, in crescita del 4,7% rispetto al 2014; il tasso di occupazione, pari al 61,2%, registra una crescita del 10,6%, che si traduce in un aumento dei ricavi stimato del +11,8%. E' quanto emerge dal Barometro della performance alberghiera, realizzato da Camera di commercio insieme a Turismo Torino e alle associazioni di categoria che hanno analizzato i dati di 3.700 camere, pari al 55% della capacità del comparto alberghiero del capoluogo piemontese.

Gli eventi tradizionali che fanno da traino
A fare da traino sono stati gli eventi internazionali che quest'anno si sono succeduti a Torino, con in testa l'Ostensione della Sindone con 190 mila camere vendute in 67 giorni e un tasso di occupazione del 76,4%. Ma ad attrarre i visitatori a Torino ci sono stati anche: il Congresso mondiale delle Camere di commercio con oltre 13 mila camere vendute è un tasso di occupazione medio superiore al 32,8%; la visita del Papa con circa 5 mila camere vendute è un tasso di occupazione del 67,1% e il concerto degli U2 con oltre 6 mila camere vendute è un tasso di occupazione dell'82,4%.

Torino è una città che attre
«I nostri operatori hanno saputo fare un salto di qualità. L'offerta turistica e ricettiva è molto cresciuta e noi come Camera di Commercio l'abbiamo supportata. Tutto questo avviene perché si è investito in eventi di qualità. La vera sfida sarà consolidare questo successo. Nella promozione di Torino come Camera di commercio giocheremo il nostro ruolo», ha detto Vincenzo Ilotte, presidente della Camera di Commercio di Torino. Sulla necessità di creare un palinsesto di eventi che facciano da traino al turismo ha insistito anche Alessandro Comoletti, presidente di Federalberghi Piemonte: «Se ci sono eventi Torino è una città che attrae. Il 2015 è stato un anno particolare, a partire dall'Ostensione della Sindone. Se si continuerà ad investire sugli eventi, i risultati ci sono. Come albergatori abbiamo messo in campo prezzi assolutamente concorrenziali. Dai bed and breakfast sino ai 5 stelle, Torino ha un'offerta che soddisfa qualsiasi domanda».

(con fonte Askanews)