15 dicembre 2019
Aggiornato 08:30

Baldassarri al Diario Motori: «Che strano lottare con il mio coinquilino Bagnaia»

Anche l'altro italiano Lorenzo è uno dei protagonisti della classe di mezzo, e il rivale più forte ce l'ha proprio in casa: «La MotoGP? Ci penso pure io, è il mio sogno»

SCARPERIA – Lorenzo Baldassarri è un altro dei piloti di casa da tenere d'occhio in vista del Gran Premio del Mugello: in classe Moto2, infatti, in questi primi appuntamenti si è riconfermato protagonista, e attualmente occupa la quarta posizione in classifica generale. «Siamo qui a casa, finalmente, dove l'atmosfera è sempre ottima, e dopo un inizio di stagione davvero molto buono – racconta il pilota del team Pons ai microfoni del Diario Motori – Se me lo aspettavo? Sì, perché nei test invernali ho trovato subito un buon feeling con il nuovo team. Ci dovevamo dare sicuramente del tempo per conoscerci e per crescere, ma siamo a buon punto. Siamo lì, e questo è l'importante».

Duo tricolore
Ha incuriosito tutti la sua lotta per il titolo iridato della classe di mezzo con il coinquilino Pecco Bagnaia, attualmente leader: «È strano, perché corri contro piloti che vengono da tutto il mondo, ma alla fine, come si dice, il mondo è piccolo e ti ritrovi l'avversario più forte proprio in casa. Ma, per il momento, va tutto bene». Insieme stanno tenendo alta la bandiera italiana sventolata l'anno scorso da Franco Morbidelli, che sembra aver sbloccato la Moto2 per i nostri colori: «Sì, l'anno scorso Franco è stato il dominatore, è andato veramente forte. Quest'anno, invece, siamo un po' di più a giocarcela: ci sarà da divertirsi». E come Morbidelli, che ha già fatto il salto, e Bagnaia, che lo farà nel 2019, anche Baldassarri un po' già ci pensa alla MotoGP: «Quello è il mio sogno: durante il weekend non ci penso, ma la voglia di provarla ce l'ho sempre».