12 dicembre 2019
Aggiornato 19:00
Wrc | Tour de Corse

Il Mondiale Rally sulle diecimila curve della Corsica

Ci si sposta sull'asfalto dell'isola francese per il quarto appuntamento stagionale: Neuville sogna il bis della vittoria 2017 per consolidare la leadership Hyundai

AJACCIO – Con il Tour de Corse il Mondiale Rally giunge al quarto appuntamento della stagione 2018. Il prossimo fine settimana, infatti, il Wrc fa tappa in Corsica, che mette i team e gli equipaggi di fronte alla prima vera sfida su asfalto dell’anno, dopo le condizioni invernali affrontate a Monte Carlo e in Svezia, e le calde speciali sterrate del Messico. Il cosiddetto rally delle 10 mila curve presenta infatti caratteristiche tecniche completamente diverse, con curve strette e tortuose che richiedono estrema precisione, concentrazione e affidabilità. Il rally si snoda su 12 prove speciali per una distanza complessiva di 333.48 km e prenderà il via con lo shakedown di giovedì.

Territorio familiare
Un anno fa Thierry Neuville e Nicolas Gilsoul hanno conquistato in Corsica la prima vittoria stagionale di Hyundai, arrivando al traguardo con un vantaggio di 55 secondi. Anche Dani Sordo era salito sul podio, piazzandosi al terzo posto. Il team auspica quindi di ripetere gli ottimi risultati dello scorso anno e consolidare il primato nel campionato costruttori. «Attualmente abbiamo un vantaggio di soli dodici punti e non ci facciamo illusioni: il Tour de Corse sarà un’altra battaglia dura e serrata – ha commentato il team principal Michel Nandan – La lotta per il campionato è più agguerrita che mai quest’anno e abbiamo visto quanto gli equilibri possano cambiare rapidamente. Abbiamo dei buoni trascorsi in Corsica, con la nostra vittoria e il doppio podio dell’anno scorso, e sarebbe bello ripetere questo risultato. L’obiettivo è consolidare il nostro vantaggio in classifica, ma sappiamo che i nostri avversari non saranno d’accordo». Per l’imminente Rally di Corsica, Hyundai confermerà gli stessi equipaggi in gara al Rally del Messico: Andreas Mikkelsen guiderà la i20 Coupe numero 4 al fianco del copilota Anders Jæger mentre Neuville e Gilsoul punteranno alla loro seconda vittoria in stagione; Dani Sordo e Carlos del Barrio ripartono, invece, dall’ottimo podio conquistato sullo sterrato messicano. Tutti gli equipaggi si sono preparati al Tour de Corse sostenendo, la scorsa settimana, tre giorni di test sull’isola francese alla ricerca del miglior setting per le vetture. «A livello personale, il Tour de Corse è un evento speciale della stagione – ha dichiarato Thierry Neuville – Abbiamo bei ricordi di questo rally: nel corso degli anni abbiamo vinto due volte, compresa la vittoria dello scorso anno. Per questo spero in un altro fine settimana competitivo, con l’obiettivo di rafforzare la nostra posizione in entrambe le classifiche».