27 febbraio 2020
Aggiornato 22:30
MotoGP

Beltramo intervista Crespo: «Se Valentino Rossi è felice, lo siamo tutti»

Anche l'ex calciatore di Milan, Inter e Lazio è un ammiratore del Dottore: «Per noi appassionati vederlo sopra ad una moto è qualcosa di speciale»

SANT'AGATA BOLOGNESE – Anche Hernan Crespo, che è stato un grande protagonista di un altro sport, il calcio, è rimasto sbalordito dalla decisione di Valentino Rossi di continuare a correre per altri quarantun anni: «Provo ammirazione – ha commentato ai microfoni del nostro Paolo Beltramo – Sono quei personaggi che vorresti solo che fossero felici. Lui lo è se è competitivo, se riesce a vincere gare o addirittura il titolo mondiale, ma per noi appassionati vedere Valentino Rossi sopra a una moto è qualcosa di speciale. Quando lui è felice, lo siamo tutti quanti».

Quando le primavere avanzano
L'ex calciatore di Inter, Milan e Lazio sa bene che cosa si prova quando si avvicina il momento del ritiro: «Purtroppo l'età ti presenta il conto. Capisci che non è più il tuo momento, che anche se con la testa pensi che il pallone arriverà là, quando ti stai spostando le gambe non vanno. Allora decidi di smettere. Magari trovassimo qualcuno che ci tolga dieci o quindici anni, per tornare a provare quelle emozioni. Ma la vita va avanti e oggi ti godi altre cose». Ma, Valentino Rossi a parte, i motori restano in generale un'altra grande passione dell'atleta argentino: «È bello quando si ha l'opportunità di assistere a uno sport praticato ad alto livello: crea emozione, sentimento – conclude Crespo – Chiaramente la mia passione principale resta il calcio, ma far parte di questo tipo di eventi è fantastico».