22 ottobre 2019
Aggiornato 05:30

Ricciardo e Verstappen trasformano l'ufficio in una pista!

Una gara pazza a bordo di due go-kart ancora più pazzi: i piloti della Red Bull si sfidano così tra i corridoi dell'officina di Milton Keynes, in attesa della nuova stagione

MILTON KEYNES – Siamo in pieno inverno: la scorsa stagione è ormai consegnata alla storia, la nuova sembra lontana un'eternità. I rombi dei motori sono spenti e le officine di Milton Keynes risuonano solo del sibilo dei computer dove vengono eseguiti gli ultimi ritocchi alla Red Bull RB14, la prossima monoposto dei Bibitari. Ma, per i piloti, Daniel Ricciardo e Max Verstappen, c'è solo noia, in attesa del primo Gran Premio della stagione in Australia che pare non arrivare mai.

Circuito e mezzi insoliti
Quindi, due eterni ragazzini, mattacchioni e drogati di velocità, come i piloti ufficiali Daniel Ricciardo e Max Verstappen come potevano decidere di occupare il loro tempo? Con una gara divertente, competitiva e un po' scema. A bordo del Razor Crazy Cart, un go-kart a batteria con un'unica gomma anteriore, rotelle posteriori orientabili e una barra che permette a chi guida di controllare le derapate, i testacoda e le curve di precisione. Così il quartier generale della loro scuderia, tra gli enormi e spaziosi corridoi che separano un ufficio e l'altro, si trasforma in una pista...