20 agosto 2019
Aggiornato 14:00

Bolt atleta dell'anno per la sesta volta

Usain Bolt e Almaz Ayana sono gli atleti dell'anno 2016 per la Iaaf. Il giamaicano, re dello sprint e autore del terzo tris olimpico ai Giochi di Rio (100, 200 e 4x100) ha vinto il trofeo per la sesta volta nella sua carriera dopo il 2008, 2009, 2011, 2012 e 2013. Succede al decatleta Ashton Eaton.

MONTECARLO - Usain Bolt è stato giudicato atleta dell'anno per la sesta volta. La Iaaf, la federazione mondiale di atletica leggera, ha premiato il campione giamaicano, re dello sprint e autore del terzo tris olimpico ai Giochi di Rio (100, 200 e 4x100). L'uomo più veloce del mondo aveva già vinto il premio nel 2008, 2009, 2011, 2012 e 2013.

Difficile trovare il successore di Bolt
«Sono molto felice perché ho potuto far divertire molte persone. Questa è la cosa più importante - ha detto il velocista - divertire per tutta la mia carriera, ho lavorato duro, quindi questo trofeo è per tutti i miei fan. Voglio vederli il più possibile questa mia ultima stagione e ringraziarli per il loro sostegno».
Con il suo addio, al termine della prossima stagione l'atletica avrà un vuoto. Si pone il tema del successore di Bolt, cosa assai difficile: «Non si sa mai - ha detto l'atleta - dicevo a van Niekerk, che quandò andrò in pensione, tutti cercheranno una nuova star. E gli ho detto, forza, giocati la tua chance».

Ayana vince tra le donne
Tra le donne la Iaaf ha premiato la fondista etiope Almaz Ayana, nuova detentrice del record del mondo e medaglia d'oro olimpica nei 10.000 metri.