25 settembre 2018
Aggiornato 05:30

Il dominio firmato Rea e Kawasaki continuerà anche fuori casa?

Il leader del Mondiale delle derivate di serie arriva nella tana del lupo, in Italia, reduce da una doppietta a Laguna Seca e con ben 75 punti di vantaggio
Jonathan Rea impenna la sua Kawasaki dopo una vittoria nel Mondiale Superbike
Jonathan Rea impenna la sua Kawasaki dopo una vittoria nel Mondiale Superbike (Pirelli)

MISANO ADRIATICO – Il nono appuntamento del Mondiale Superbike, sul circuito Marco Simoncelli di Misano Adriatico, è l’ultimo prima delle meritate ferie, una pausa estiva per i piloti che durerà nove weekend.

Dominio stagionale
Alti e bassi per i piloti della Kawasaki, con Jonathan Rea che, nell'ultimo appuntamento di campionato a Laguna Seca ha vinto entrambe le gare ed ha portato il suo vantaggio in campionato a 75 punti. Rea ha vinto otto gare quest'anno sulla sua Ninja ZX-10RR ed è diventato il detentore del record di tutti i tempi in questa categoria. È in testa al campionato dalla quarta gara della stagione nonostante il nuovo regolamento tecnico sfavorevole alla casa di Akashi. Qualche basso invece per il campione del mondo 2013 Tom Sykes che a Laguna Seca ha chiuso settimo e ottavo non riuscendo a trovare il perfetto feeling con la sua Ninja. Ora è quarto in campionato e a Misano punterà certamente al podio.

Circuito favorevole
Entrambi i piloti della Verdona vantano comunque un buon palmares a Misano, con Rea che ha vinto la sua prima gara in Sbk nel 2009 e conta quattro vittorie in totale, così come Sykes che proprio l’anno scorso aveva conquistato gara-1. Per sostenere al meglio tutti i suoi piloti, Kawasaki ha riservato un settore della tribuna centrale per tutti i suoi fan: un’occasione unica con un biglietto ad un prezzo speciale per la tribuna di fronte al maxischermo che consente l’accesso anche al paddock, con parcheggio moto riservato all’interno del circuito e un kit tifoso firmato Kawasaki.