19 settembre 2018
Aggiornato 11:00

La Mv Agusta del «sogno»: il rientro del marchio più vincente nel Motomondiale

Quarantadue anni dopo, la casa di Surtees, Ubbiali, Hailwood, Read e Giacomo Agostini farà il suo ritorno nella classe di mezzo del Mondiale: primi giri a luglio
La Mv Agusta che ritornerà nel Motomondiale in classe Moto2 dal 2019
La Mv Agusta che ritornerà nel Motomondiale in classe Moto2 dal 2019 (Forward)

ROMA – La storia delle competizioni motoristiche è strettamente legata a quella di Mv Agusta, la casa motociclistica europea più vincente di ogni epoca con 75 titoli iridati (38 piloti e 37 costruttori) dal 1952 al 1974. La scuderia del conte Agusta, infatti, era schierata al via della prima gara di quello che diventerà il Motomondiale. All’esordio Carlo Ubbiali conquistò il quarto posto, per poi vincere già la settimana successiva in Olanda. Era il 3 luglio 1949. John Surtees, lo stesso Ubbiali, Mike Hailwood, Phil Read e poi, naturalmente, Giacomo Agostini: piloti entrati nella leggenda e che hanno fatto la storia del motociclismo, in sella a moto Mv Agusta. Un’epopea leggendaria, che ha segnato anche la storia italiana, con Mv Agusta simbolo della rinascita e poi del successo di una nazione intera. Quarantadue anni dopo, Mv Agusta ritorna da protagonista in quella che è la massima espressione delle competizioni motoristiche: il Motomondiale. «Mv Agusta è il marchio che ha vinto di più nella storia del motociclismo – ha dichiarato il presidente Giovanni Castiglioni – Vedere ritornare Mv Agusta ai Gran Premi è un grande onore per me. Il campionato del mondo Moto2 è molto competitivo e per avere successo è necessario portare la nostra massima tecnologia ed esperienza nello sviluppo delle moto da corsa».

Grande rientro
Il ritorno avverrà insieme al team Forward, una squadra corse fondata nel 2009, che ha corso in Moto2 fin dalla sua nascita, salendo sul podio nella gara inaugurale e ottenendo la prima vittoria nel quinto Gran Premio, a Silverstone. La Forward ha partecipato anche al campionato del mondo MotoGP, ottenendo il primo posto nella classifica mondiale riservata alle moto Open nel 2014 con Aleix Espargaró. «Il sogno di riportare Mv Agusta nel Motomondiale era nato con Claudio Castiglioni, a cui sono sempre stato legato da profondi rapporti di stima e amicizia, e si è avverato con suo figlio Giovanni – ha detto l'amministratore delegato Giovanni Cuzari – È difficile per me esprimere a parole cosa rappresenti essere parte attiva di un progetto insieme a Mv Agusta e Crc, due eccellenze italiane che hanno creato le più belle moto della storia. Ho lavorato tanti anni perché tutto questo potesse accadere e ora mi sento fiero di poter annunciare l’ingresso di Mv Agusta nel campionato del mondo Moto2 insieme al team Forward. Sono anche consapevole della grande responsabilità che comporta avere un marchio così prestigioso sulle carene della nostra moto. La nostra squadra, al fianco di Mv Agusta e Crc, si impegnerà al massimo per raggiungere, nel minore tempo possibile quello che, noi per primi e tutti gli appassionati, sogniamo». L’inedito progetto, che prenderà parte al campionato del mondo Moto2, è già in uno stadio avanzato di sviluppo. Il debutto in pista è previsto per il prossimo mese di luglio.