23 ottobre 2019
Aggiornato 17:00

Bagnaia cade, ma torna subito tra i primi

Pecco inizia male la giornata, ma poi, pur non essendo ancora fisicamente al 100%, esplode nel pomeriggio portandosi al secondo posto delle prove libere

LE MANS – Francesco Bagnaia, ancora una volta, dimostra di essere uno dei piloti più competitivi e consistenti della categoria staccando il secondo miglior tempo di giornata al termine delle prime libere al Gran Premio di Francia.

Pronto riscatto
Vittima di una brutta caduta proprio nelle fasi iniziali della prima sessione, fortunatamente senza grosse conseguenze, Pecco è costretto per gran parte del turno ai box, prima di ritornare in pista nel pomeriggio motivato a ricucire il divario con i più forti. Non al 100% della forma fisica, riesce a migliorare il suo crono di oltre quattro decimi e chiude al secondo posto complessivo, alle spalle del solo Marcel Schrotter. «La brutta caduta, in avvio di sessione questa mattina, ovviamente ha reso le cose più complicate del previsto, ma siamo tornati in pista davvero motivati nel secondo turno – racconta il pilota torinese – Rispetto allo scorso anno, c’è meno aderenza e forse questo è anche il motivo delle tante cadute di oggi. Nonostante la botta, abbiamo fatto un buon lavoro e siamo sulla giusta strada. Possiamo migliorare ancora qualcosa, soprattutto per cercare di risparmiare la gomma posteriore».