18 agosto 2018
Aggiornato 14:30

Aprilia arriva a Le Mans dopo due intensi giorni di test al Mugello

Meteo variabile e grandi staccate: questo è il circuito Bugatti, che attende nel weekend la casa di Noale. Lo sviluppo della RS-GP, intanto, prosegue bene
Scott Redding in sella alla sua Aprilia RS-GP 2018
Scott Redding in sella alla sua Aprilia RS-GP 2018 (Aprilia)

LE MANS – La seconda tappa europea del campionato mondiale MotoGP 2018 si svolgerà il prossimo weekend sul circuito francese Bugatti di Le Mans. Un teatro storico del motorismo internazionale, parte del famoso Circuit de la Sarthe che ospita la rinomata competizione endurance 24 Ore. L’Aprilia Racing Team Gresini arriva all’appuntamento francese dopo due giorni di lavoro al Mugello che sono serviti per testare assetti completamente nuovi per Scott Redding, ancora alla ricerca di un settaggio stabilmente efficace per la sua RS-GP. Lo sviluppo della moto per il pilota inglese pare aver preso una giusta direzione che ora dovrà essere verificata nel prossimo weekend. «Mi piace la pista francese, è piuttosto diversa dalle altre presenti in calendario – commenta Redding – Nei due giorni di test al Mugello abbiamo modificato in maniera profonda l'assetto della mia RS-GP e credo che potremo partire da queste informazioni, viste le sensazioni positive. In queste prime gare i risultati non sono stati quelli che ci aspettavamo ma so di avere un potenziale maggiore. Ringrazio i ragazzi della squadra per il supporto, meritano un buon risultato per il grande lavoro».

Novità tecniche
Aleix Espargaró si è invece concentrato nelle prove di nuovi componenti, in particolare ha testato un nuovo forcellone in carbonio, ricavandone buone sensazioni tanto che ora se ne attende l’esordio in gara. «Le Mans è una pista particolare, molto stop-and-go, con forti frenate e brusche accelerazioni – spiega il pilota spagnolo – Anche il clima contribuisce ad aumentare le difficoltà, quindi spero prima di tutto di trovare un meteo costante. Il mio obiettivo rimane quello di lottare per le prime sei posizioni, abbiamo il potenziale e nei test del Mugello abbiamo fatto un ulteriore passo avanti».