28 settembre 2020
Aggiornato 13:30
MotoGP | Gran Premio d'America

La scheda: tutto ciò che c'è da sapere sulla gara di Austin

Scatta domani l'appuntamento del Motomondiale in Texas: nella classe regina ha vinto sempre Marquez. Domenica la gara della MotoGP alle ore 21 italiane

AUSTIN – Da domani a domenica 22 aprile, appuntamento con il Gran Premio delle Americhe. Domenica in prima serata la gara della MotoGP alle ore 21, preceduta alle 18 dalla Moto3 e alle 19:20 dalla Moto2. Dopo la conferenza stampa dei piloti della MotoGP in programma oggi alle 19, venerdì 20 aprile i piloti di tutte le categorie salgono in sella per la prima giornata di prove libere (dalle 15:55 alle 23). Sabato, dopo la terza ed ultima sessione di libere del pomeriggio, in serata tocca alle qualifiche: alle 19:30 la Moto3, alle 21:10 la MotoGP e alle 22 la Moto2.

La pista
Il Circuit of The Americas è il primo circuito costruito appositamente per la MotoGP e la Formula 1 negli Stati Uniti. Situato vicino ad Austin, in Texas, è un tracciato lungo 5.513 metri con una capienza di oltre 120 mila spettatori. La costruzione dell’impianto è stata completata nel 2012 e quest’anno sarà la quinta volta che il Cota ospiterà la MotoGP. Il circuito è stato disegnato dal famoso architetto tedesco Hermann Tilke. La direzione di guida è antioraria e il tracciato conta un totale di venti curve: nove a destra e undici a sinistra. Alcuni tratti della pista prendono ispirazione da celebri curve di tracciati storici. La pista texana si distingue per l’impressionante inclinazione del rettilineo che porta alla prima curva a sinistra: in totale sono 41 metri di dislivello tra il punto più basso e quello più alto della pista, con conseguenze facilmente immaginabili per i piloti che dovessero sbagliare la frenata nei tratti in discesa. Il tracciato di Austin è da considerarsi mediamente impegnativo per gli impianti frenanti. A vincere è sempre stato Marc Marquez, con la Honda che ha conquistato anche due secondi posti e un terzo con Dani Pedrosa. Due secondi e due terzi posti per Yamaha.

I dati
Giro più veloce in gara: Marquez (Honda), 2:02.135 (162,4 km/h) - 2015
Record del circuito: Marquez (Honda), 2:03.575 (160,6 km/h) - 2014
Miglior pole: Marquez (Honda), 2:02.135 (162,4 km/h) - 2015
Velocità massima: Lorenzo (Ducati), 345,6 km/h - 2017
Lunghezza pista: 5,5 km
Lunghezza gara: 20 giri (110,3 km)
Curve: 20 (11 a sinistra, 9 a destra)

Così nel 2017
Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Rossi (Yamaha), 3° Pedrosa (Honda)
Pole: Marquez (Honda), 2:02.741 (161,696 km/h)
Giro più veloce: Marquez (Honda), 2:04.899 (158,902 km/h)

Gli orari
Giovedì 19 aprile
Ore 19: conferenza stampa piloti MotoGP

Venerdì 20 aprile
Ore 15:55: Moto3 – prove libere 1 
Ore 16:50: MotoGP – prove libere 1
Ore 17:50: Moto2 – prove libere 1
Ore 20:05: Moto3 – prove libere 2
Ore 21: MotoGP – prove libere 2
Ore 22: Moto2 – prove libere 2 

Sabato 21 aprile
Ore 15:55: Moto3 – prove libere 3
Ore 16:50: MotoGP – prove libere 3
Ore 17:50: Moto2 – prove libere 3
Ore 19:30: qualifiche Moto3 
Ore 20:30: MotoGP – prove libere 4
Ore 21:10: qualifiche MotoGP
Ore 22: qualifiche Moto2
Ore 24:30: conferenza stampa qualifiche

Domenica 22 aprile
Ore 15:40: warm up Moto3, Moto2 e MotoGP
Ore 18: gara Moto3
Ore 19:20: gara Moto2
Ore 21: gara MotoGP